I 10 prodotti più pericolosi per bambini che dovresti assolutamente evitare

Cosa ti viene in mente quando pensi agli oggetti più pericolosi per i bambini? Oggetti di piccole dimensioni? Bottiglie in plastica bisfenolo? Vestiti infiammabili? La lista degli imputati è piuttosto lunga. La cosa più sorprendente è che anche i prodotti per i bambini di uso comune possono essere pericolosi; questo però non deve creare inutili ansie o preoccupazioni: ci sono alcuni oggetti che vanno evitati, altri che vanno utilizzati nel modo corretto e di cui è giusto conoscere i rischi. È bene sapere che molti di questi prodotti non sono conformi alle norme di sicurezza, quindi il fatto di trovarli facilmente nella maggior parte dei negozi per bambini non vi mette al riparo.
Abbiamo stilato per voi un elenco dei dieci prodotti più pericolosi per bambini: ecco quali sono.

1. Tende da culla

Perché sono pericolose:
Le tende da culla sono fatte per impedire ai bambini di uscire fuori dalla culla e come protezione contro le zanzare nella stagione estiva, ma possono anche diventare delle trappole mortali. Essendo costantemente tirate e toccate dalle dita del bambino, possono finire col lacerarsi e se il bambino cerca di uscire, potrebbe rimanere intrappolato o aggrovigliato.
L’alternativa:
Usate prodotti repellenti naturali che possono essere spalmati sulla pelle e che lo proteggeranno dalle punture di zanzara. Se non volete rinunciare alla tenda, ci sono in commercio molte tipologie di tende rigide per culla e per lettino che impediranno al vostro bimbo di tirare il tessuto.

2. Posizionatore per bambini

posizionatore-per-bambini

Perché è pericoloso:
Questi tappetini o materassini rialzati sono studiati per far rimanere il bambino a pancia in su mentre dorme. Alcuni sostengono che ridurrebbero il rischio di SIDS (morte in culla) e le coliche, ma non ci sono ricerche che supportino questa tesi; al contrario, sembra che i posizionatori aumentino la probabilità di soffocamento.

L’alternativa:
Non ci sono alternative. Il vostro bambino imparerà a controllare i movimenti da solo una volta che avrà rafforzato i muscoli del collo.

3. Paracolpi da culla

paracolpi-da-culla

Perché sono pericolosi:
I paraurti si mettono all’interno della culla e del lettino per impedire al bambino di rimanere bloccato tra le sbarre o di farsi male mentre si muovono. In realtà si tratta di uno dei prodotti per bambini più pericolosi perché potrebbero provocare il soffocamento e lo strangolamento; sono inoltre collegati con il rischio di SIDS: la testa del bambino, infatti, potrebbe impigliarsi tra la culla e il paraurti. Potrebbe anche usare il paraurti per aiutarsi a uscire fuori dal lettino, aumentando il rischio di rimanere intrappolato.
L’alternativa:
Potete provare ad usare una mesh traspirante per lettino: eviterà che le braccia e le gambe del bambino rimangano incastrate tra le stecche della culla.

4. Girello

girello

Perché è pericoloso:
Il girello sembra un’ottima idea perché aiuta il bambino a stare in piedi e camminare prima che riesca a farlo da solo. In realtà è un oggetto potenzialmente dannoso, perché divaricando le gambe del bambino ne modifica la postura e non permette il naturale sviluppo della muscolatura e dell’equilibrio. Certamente, se si tratta di una soluzione per permettervi di svolgere un’attività mentre il vostro bambino si intrattiene da solo per un tempo limitato, non c’è da preoccuparsi; attenzione però che non abbia libero accesso a delle scale in discesa perché potrebbe cadere.
L’alternativa:
Un girello collegato a una stazione gioco permette al bambino di muoversi in modo sicuro oppure un box dove posizionarlo con dei giochi in modo che voi possiate svolgere altre attività senza preoccupazioni.

5. Culla da affiancare al letto

Perché è pericolosa:
Le culle che si attaccano al letto permettono al bambino di dormire vicino alla mamma durante l’allattamento e rappresentano un compromesso tra una culla autonoma ed il cosleeping (la pratica per cui il bambino dorme nel lettone con mamma e papà). Il pericolo, che deve essere ben specificato nei prodotti che si trovano in commercio, consiste nel fatto che è utilizzabile solo fin quando il bambino non è in grado di mettersi a sedere o a carponi da solo; le sponde del lettino, infatti, sono più basse di quelle standard ed il bambino potrebbe cadere. Inoltre bisogna accertarsi che la culla sia ben assicurata al letto e posizionata alla sua stessa altezza, in modo da non creare uno spazio vuoto dove il bambino possa accidentalmente incastrarsi.

L’alternativa:
Se questa soluzione non vi convince potete optare per il lettino da bambini classico oppure lasciare che il bambino dorma con voi nel vostro letto.

6. Giocattoli per seggiolini auto

giocattoli-per-seggiolini-auto

Perché sono pericolosi:
Specchietti, sonagli e peluche sono una manna dal cielo per intrattenere i bambini nei lunghi viaggi. Dovreste assicurarvi che non abbiano però piccole componenti che possano staccarsi e venire ingerite dal bambino, in una situazione in cui non siete in grado di rendervene conto immediatamente.
L’alternativa:
Date al bambino un giocattolo per la dentizione quando è in macchina, si intratterrà in modo sicuro.

7. Poltroncine per il bagnetto

poltroncine-per-il-bagnetto

Perché sono pericolose:
Le poltroncine per il bagnetto non sono sicure come sembrano. È vero, aiutano il bambino a stare seduto in posizione eretta, ma aumentano anche il rischio di ribaltamento: le ventose che dovrebbero garantirne la stabilità, infatti, potrebbero staccarsi e causare una caduta.
L’alternativa:
Una vaschetta in plastica rigida per neonato (in commercio ne trovate anche pieghevoli, se non avete molto spazio nel bagno) è decisamente l’alternativa più sicura. Ma a prescindere dalla vasca che utilizzate, ricordatevi di non lasciare mai, neanche per un minuto, il bambino da solo.

8. Sedile bimbo

sedile-bumbo

Perché sono pericolosi:
Questi sedili carini e colorati hanno fatto innamorare tante mamme quando sono usciti per la prima volta, soprattutto per la loro praticità. Tuttavia, il prodotto è stato ritirato dal mercato quando il CPSC (Commissione di sicurezza sui beni di consumo) ha ricevuto delle segnalazioni perché i bambini tendevano a cadere quando vi si appoggiavano, si inarcavano o si dondolavano. Il prodotto adesso è ritornato sul mercato, questa volta con delle cinture di sicurezza per mantenere il bambino al suo posto. Fate sempre attenzione a non lasciarlo da solo però, perché potrebbe ribaltarsi insieme al sedile.
L’alternativa:
Per far mangiare il bambino potete usare un seggiolone classico o una seggiolina da posizionare sulla sedia del tavolo da pranzo, assicurandola con apposite cinture. Se volete promuovere ancora di più la sua autonomia, quando è in grado di stare seduto da solo potete acquistare un tavolino con delle piccole sedie a misura di bambino, dove possa mangiare e svolgere le sue attività.

9. Marsupio

marsupio

Perché è pericoloso:
Il marsupio può essere un oggetto dannoso se non è ergonomico. Il peso del bambino infatti si scarica scorrettamente sul suo corpo gravando sul pube e può provocare la displasia delle anche. Un marsupio comodo ed ergonomico fa sì, invece, che la seduta in cui si posiziona il piccolo vada da un incavo all’altro del ginocchio. Il marsupio, inoltre, non va mai usato “fronte mondo”, cioè con la schiena appoggiata sulla mamma, perché in questo modo la colonna del bambino si inarca innaturalmente, ma sempre “fronte mamma”, assecondando la posizione fisiologica del piccolo (con la schiena che disegna una “c”). In generale il marsupio dovrebbe essere utilizzato a partire dai 4/5 mesi circa, a prescindere dalle indicazioni del produttore o dalla presenza di eventuali riduttori.
L’alternativa:
Se siete affascinati dal mondo del babywearing, con l’aiuto di una consulente del portare potrete imparare ad utilizzare la fascia portabebè, un lungo pezzo di stoffa da annodare con diverse legature per portare il vostro bambino fin dalla nascita; a seconda delle vostre esigenze potete scegliere una fascia elastica o rigida. Quando il bambino sarà più grande e desideroso di esplorare il mondo circostante potrete provare una fascia particolare che si chiama ring, realizzata in tessuto a cui viene apposto un anello metallico che vi permetterà di posizionarlo sul vostro fianco. In alternativa al classico marsupio esistono anche il mei tai, un semi-strutturato realizzato con lo stesso tessuto delle fasce ma che vi permette un uso più immediato e l’onbu, che è un marsupio senza il fascione centrale.

10. Copertine morbide

Copertine morbide

Perché sono pericolose:
Queste copertine morbide possono sembrare adorabili, ma sono ideali solo a scopo decorativo se non realizzate con tessuti appositi e non traspiranti. Il bambino, infatti, nei primi mesi di età non è in grado di regolare la temperatura corporea in modo autonomo.

L’alternativa:
Usate una tutina, un sacco nanna o una copertina avvolgente. Scopri le migliori copertine avvolgenti per bambino.

Speriamo che ora sia più chiaro perché molti dei prodotti fatti appositamente per i bambini in realtà non sono sicuri. E voi avete usato qualcuno di questi prodotti? O avete altri prodotti pericolosi da aggiungere alla lista?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*