Cosa vedere a Vienna: top 10

Vienna è la città che ha dato cose davvero preziose al resto del mondo: il valzer viennese, pasticcini delicati e deliziosamente peccaminosi e un paio di grandi compositori classici. Ma la capitale dell’Austria, nonché la sua città più grande, ha regalato al mondo anche una giusta dose di personaggi storici e momenti importanti. È una città che rappresenta raffinatezza e cultura agli occhi dei visitatori, ai quali non mancheranno cose da fare.
Ecco una panoramica delle principali attrazioni da vedere e vistare assolutamente a Vienna:

10. Municipio di Vienna

La Wiener Rathaus, non è un posto in cui si mangiano wieners (i würstel viennesi), anche se nelle vicinanze si trova un famoso ristorante che serve specialità vietnamiti. Si tratta invece del municipio di Vienna, nonché della sede del governo. In cima all'edificio dallo stile gotico, costruito negli anni 1880, si trova il Rathausmann, simbolo di Vienna. Il municipio di Vienna è attualmente in ristrutturazione e sarà presumibilmente completato entro il 2023.

9. Scuola di equitazione spagnola

La scuola di equitazione spagnola è una tradizionale scuola di equitazione per cavalli Lipizzani che si esibisce nell'arena della Scuola di equitazione invernale, nella Hofburg. La scuola di equitazione chiama queste performances dressage classico, ma la maggior parte degli spettatori la chiamerebbe magia. La scuola allena cavalli del genere da più di quattro secoli. I 68 stalloni, i cui antenati vengono dalla Spagna, si allenano ed esibiscono alla scuola di equitazione invernale dal 1735 circa. I cavalli e i fantini sono sottoposti ad allenamenti speciali che durano da molti anni.

8. Graben

Il Graben è una delle vie più famose del centro di Vienna. La parola Graben significa fossato, e fa riferimento a un vecchio accampamento romano nella capitale austriaca. A quei tempi, Vienna era circondata dalle mura cittadine e, al di fuori, da un fossato. In seguito, il fossato fu riempito e diventò una delle prime strade residenziali di Vienna. Originariamente, gli artigiani vivevano in casette di legno sul Graben, che pian piano divennero prima un mercato e poi un quartiere residenziale elitario. Oggi è la via dello shopping in cui è possibile trovare molte specialità, tra cui le porcellane viennesi fatte a mano.

7. Cattedrale di Santo Stefano

La Cattedrale di Santo Stefano, in tedesco Stephansdom, era una chiesa parrocchiale del XII secolo con umili origini. Oggi è la chiesa dell’arcivescovo cattolico a Vienna. La chiesa venne distrutta durante la seconda guerra mondiale, ma fu ricostruita in sette anni, e oggi si svolgono le funzioni tutti i giorni. La cattedrale, uno dei monumenti più importanti della città, si erge nel panorama viennese. Il suo tetto impressionante è coperto da 230000 piastrelle smaltate. La cattedrale ospita più di 18 altari costruiti tutti in periodi differenti, nonché preziose opere d’arte.

6. Burggarten

Il Burggarten è un giardino in stile inglese e, precedentemente, era il giardino degli Asburgo – di cui si prendeva cura l’imperatore Francesco II - mentre oggi è un luogo in cui le persone possono godere di pranzi all'aria aperta durante le giornate più piacevoli. In un angolo del giardino potrete trovare un memoriale al grande compositore Mozart, mentre la Palmenhouse, una magnifica casa in vetro a forma di palma, si trova nella zona nord. A sinistra della Palmenhouse si trova la Schmettlerlinghaus, dove i visitatori potranno vedere farfalle e perfino pipistrelli.

5. Ringstraße

La Ringstraße è una via lunga più di 5 km che circonda il cuore di Vienna. Costruita per volere dell’imperatore Francesco Giuseppe durante la metà del XIX secolo, è delineata dalla maggior parte degli edifici più importanti di Vienna, da palazzi e da musei, tra cui: la Staatsoper, il Museo di storia naturale, il Municipioe la Borsa di Vienna. Gli edifici sono costruiti in diversi stili architettonici e sono considerati tutti dei capolavori. La costruzione della Ringstraße è iniziata nel 1857 e l’apertura è avvenuta nel 1865.

4. Castello del Belvedere

Il Belvedere è parte integrante del panorama storico di Vienna, ed è composto da diversi palazzi e da un aranceto che risale alla fine del XVII secolo. È composto da palazzi barocchi, dal Belvedere Inferiore e dal Belvedere Superiore, da palazzi e da un aranceto, il tutto immerso in un parco dallo stile barocco. Il principe Eugenio di Savoia lo ha voluto come residenza estiva. Durante la Rivoluzione Francese, i palazzi venivano usati come sede della famiglia reale francese, in fuga dal loro paese. Il Belvedere ha un panorama sorprendente, soprattutto di notte quando è tutto illuminato, perché fornisce una splendida vista di Vienna.

3. Hundertwasserhaus

L'Hundertwasserhaus è una palazzina colorata che si trova nei pressi del quartiere Landstraße. Prende il nome dall'artista austriaco Friedensreich Hundertwasser che ne ha sviluppato l’idea nel XX secolo, mentre l’architetto Krawina si è occupato della progettazione. Ognuno dei 52 appartamenti è di un colore diverso: alcuni sporgono dall'edificio vero e proprio, altri sono coperti dagli alberi, mentre altri alberi ancora crescono all'interno dell’edificio facendo fuoriuscire i propri rami dalle finestre. La costruzione di questo condominio innovativo si è conclusa nel 1985; oggi, è parte del patrimonio culturale di Vienna.

2. Hofburg

La Hofburg è stata parte integrante nella scena del governo austriaco dal momento in cui è stata costruita nel XIII secolo. È stata la sede di alcune tra le più potenti famiglie reali nel corso dei secoli, inclusi gli Asburgo e i governatori del Sacro Romano Impero e dell’Impero Austro-Ungarico. Oggi è un museo e la casa del presidente austriaco. Il palazzo ha numerose ali e sale costruite dalle varie famiglie reali durante i secoli, ma solo tre di queste sono aperte al pubblico: gli appartamenti reali; il Museo di Sissi, dedicato a Elisabetta, moglie dell’imperatore Francesco Giuseppe; e il Museo dell’Argenteria, una collezione di oggetti della casa imperiale.

1. Castello di Schönbrunn

Il castello di Schönbrunn, con le sue 1441 stanze, è comparabile in grandezza a Versailles, e rappresenta una delle maggiori attrazioni turistiche a Vienna. Il palazzo fu costruito tra il 1696 e il 1712 dietro richiesta dell’imperatore Leopoldo I ed è diventato poi la residenza estiva di Maria Teresa. Il parco del palazzo offre numerose attrazioni, come i giardini privati, lo zoo più antico del mondo, un labirinto e la Gloriette, una residenza estiva in marmo situata sulla cima di una collina alta 60 metri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*