Jeremias Rodriguez:”Non uscivo di casa e non facevo altro che mangiare”

Jeremias Rodriguez si confida all’interno della casa del Grande Fratello Vip e racconta di aver avuto in passato dei problemi con il suo fisico.

Il fratello di Belen Rodriguez non usciva di casa e pesava 114 kg. Sfogava la sua rabbia e il suo malumore nel cibo; per un lungo periodo non ha accettato l’aiuto di nessuno.

TUTTI GLI AGGIORNAMENTI DEL GRANDE FRATELLO VIP QUI>>

Jeremias Rodriguez e il problema dell’obesità

Nella casa più spiata d’Italia il fratello di Belen e Cecilia si confida e racconta così il suo problema con il cibo. “Non uscivo di casa e non facevo altro che mangiare. Era il mio modo per sfogarmi. Mi guardavo allo specchio e piangevo, non mi piacevo. Era una cosa orrrenda per me”; ha rivelato il fratello di Cecilia Rodriguez nel Confessionale del GF Vip. “Non volevo entrare nella mia stanza, dormivo sul divano”; ha aggiunto l’ex cognato di Stefano De Martino.

jeremias-rodriguezA Giulia De Lellis, Ivana Mrazova e agli altri concorrenti del reality show ha poi fatto sapere di aver aggirato l’ostacolo quando finalmente ha accettato la realtà dei fatti. “Sono felice di aver superato questa cosa. Mi sono sbloccato quando mi sono accettato, quando ho focalizzato il problema. Era l’unico modo per andare avanti”; ha precisato Jeremias. Che, per perdere peso, ha fatto ricorso ad una sana dieta alimentare ma pure ad un intervento chirurgico; seguito poco prima di entrare a far parte del programma condotto da Ilary Blasi

Jeremias ha un altro segreto, quale sarà?

Sempre all’interno della casa del Grande Fratello Vip, Jeremias dichiara di aver un altro segreto, ma che non può confessare.

Jeremias Rodriguez aveva confidato agli altri inquilini della casa del Gf Vip che la produzione gli vieta di parlare di questo punto della sua vita e ogni volta che sta per farlo viene chiamato in confessionale. “Lo capisco che il programma stia cercando anche di proteggermi, aveva detto Jeremias, ma questa cosa non mi toglie il peso di quello che è successo“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*