Laura Mesi è la prima sposa single d’Italia

A Lissone in Brianza c’è stato un matrimonio davvero perfetto: abito bianco, fedi nuziali, ricevimento, torta, invitati…non mancava nulla ad eccezione dello sposo! Si perché quello di Laura Mesi è stato un matrimonio perfetto ma decisamente originale!

Laura Mesi è la prima sposa single d’Italia

Sposa single” se solo avessimo sentito queste parole qualche tempo fa avremmo pensato ad un errore, invece da ieri è tutto vero perché Laura Mesì si è sposata con se stessa, divenendo la prima sposa single d’Italia.

Scopriamo assieme la sua storia!

Laura Mesi: chi è la prima sposa single

Laura Mesi è un’istruttrice di fitness, personal trainer e coreografa di Lissone, in provincia di Monza in Brianza. Due anni fa ha avuto un’idea: qualora non avesse incontrato il principe azzurro entro i 40 ani avrebbe comunque coronato il sogno delle nozze celebrandole con se stessa. Così è stato infatti, due giorni fa Laura è convolata a nozze…da sola.

Il Matrimonio da single

Laura ha voluto una cerimonia in tutto e per tutto fedele alla tradizione: abito bianco, fede nuziale, velo, marcia nuziale di Mendelssohn, testimoni e ricevimento. Il tutto per una spesa complessiva di 10 mila euro, che ha interamente sostenuto la sposa. Una festa da mille e una notte con oltre settanta invitati per celebrare il primo matrimonio da single di tutta Italia.

Il matrimonio è stato celebrato da un amico di Laura che per l’occasione ha indossato una fascia tricolore. La cerimonia però non ha avuto alcun valore legale né religioso. Altissimo però il valore simbolico delle nozze che Laura non ha certamente affrontato alla leggera. Le emozioni non sono di certo mancate: «Ho promesso di amarmi per tutta la vita e di accogliere i figli che la natura vorrà donarmi. Anche i miei familiari sono stati molto felici, compreso mio fratello che all’inizio era scettico sulla mia idea e invece poi ha finito per commuoversi accompagnandomi verso il celebrante».

Una scelta coraggiosa

Molti hanno criticato la scelta di Laura Mesi accusandola di puro esibizionismo molti altri però si sono riconosciuti nella sua storia e ne hanno elogiato il coraggio. Dopo l’interruzione di una storia durata ben 12 anni, che ha causato sofferenze e delusione, due anni fa Laura ha deciso di “sposarsi con se stessa“. Una scelta che non cela nessuna forma di risentimento o rivalsa nei confronti del sesso maschile ma che rappresenta semplicemente un gesto di amore verso se stessi. Come sostenuto dalla personal trainer neo sposa single: «Ho tanti amici e ho un rapporto bellissimo con gli uomini. Semplicemente, ho capito che sto bene con me stessa e questa è la dimensione della mia felicità e della mia realizzazione. Due anni fa ho capito che non mi bastava restare single. Io desideravo sposarmi. Ma da sola. Con me stessa. Credo fermamente che ciascuno di noi debba innanzi tutto amare se stesso. Si può vivere una fiaba anche senza il principe azzurro».

Perché sposarsi da single

Ovviamente diventare la prima sposa single d’Italia non è stato di certo semplice. Il matrimonio da sempre rispetta una rigorosa tradizione, che pare impossibile da modificare. Laura però, dopo un lungo percorso ci è riuscita, con la forza datale da tutto l’amore che prova per se stessa. Come dichiara la neo sposa single: «millenni di tradizione ci hanno trasmesso un’idea ben precisa di matrimonio. E anch’io ne subivo il fascino e ne ero condizionata. E poi, l’ambiente in cui vivo. I miei parenti, le amiche: tutte a darmi consigli e a ripetermi mille volte di pensarci bene. Ma io non ho mai avuto un solo dubbio. A quarant’anni mi sono sentita abbastanza forte per essere davvero me stessa. E non ho più voluto accettare che niente e nessuno potesse dirmi come dovevo vivere e cosa dovevo fare della mia vita».

Nessuna rivalsa contro gli uomini

Quello di Laura Mesi è stato un gesto certamente originale che ha fatto discutere, facendo il giro di testate giornalistiche e web di tutto il mondo. Le prime nozze single d’Italia però non celano nessun sentimento di rivalsa contro gli uomini ma sono un modo per celebrare l’importanza di amare se stessi sempre, in ogni circostanza e fase della vita.

A questo punto la domanda è d’obbligo: e se Laura dovesse incontrare l’uomo della sua vita, che cosa accadrebbe? Per allontanare qualsiasi dubbio è la stessa Laura a rispondere: «Non ce l’ho con gli uomini e questa scelta nasce da una scelta e non da un sentimento di rivalsa. Se domani troverò un uomo con cui progettare un futuro ne sarò felice, ma la mia felicità non dipenderà da lui».

Non ci resta che continuare a seguire l’originale vita sentimentale di Laura Mesi sulla sua pagina Facebook che in pochissimo tempo ha raggiunto già oltre 1300 mi piace che siamo certi cresceranno rapidamente!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*