Maria De Filippi: “Ecco il perchè dei balli a Uomini e Donne”

I telespettatori più accaniti del dating show di Maria De Filippi conoscono perfettamente lo svolgimento della puntata e si sa, spesso, la trasmissione viene interrotta da lunghi balli, sia nel trono classico sia nella puntata dedicata a dame e cavalieri. Queste interruzioni, però, non sono molto gradite dai telespettatori che le vivono come un modo per riempire la trasmissione.

PER TUTTI GLI AGGIORNAMENTI SU UOMINI E DONNE CLICCA QUI >>>>

Ma perché?

Il motivo lo svela la padrona di casa, Maria De Filippi, in una intervista recentemente rilasciata.

Queste interruzioni lunghe, fatte di balli, un po’ meno presenti nel trono classico e più frequenti nelle puntate dame e cavalieri, servirebbero per darle modo di fumare una sigaretta. Sì, questa è la dipendenza o il vizio della padrona di casa, che però ha come proposito per l’anno nuovo quello di smettere, o per lo meno diminuire il numero di sigarette del suo quotidiano.

Dame e Cavalieri

Come detto in precedenza, i balli che interrompono l’andamento della puntata, sono molto più frequenti durante le puntate del cosiddetto trono over. Ce ne sono almeno tre e di minutaggio più lungo rispetto a quelli riservati al classico.

I protagonisti sono sempre loro, prima fra tutti la dama Gemma Galgani che, di tanto in tanto, è colei che li richiede. Il partner prescelto? Ovviamente, Giorgio Manetti.

Il bacio tra Gemma e Giorgio

Proprio nel corso dell’ultima registrazione c’è stato un ballo che ha visto protagonisti Gemma e Giorgio, ex coppia storica dell’edizione over del dating show.

Nonostante la dama stia conoscendo altri uomini, ha rivelato che ancora prova dei forti sentimenti per il toscano e nel corso dell’ultimo ballo, tra i due, è scoccato anche un bacio.

Che sia davvero finita la love story o che sia ancora una volta un modo per far parlare di sé? Non vi resta che seguire il programma per scoprirlo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*