10 segnali per capire che il tuo bambino ha sonno

-
14/11/2016

10 segnali per capire che il tuo bambino ha sonno

Il tuo bambino si sveglia spesso di notte e fa fatica a riaddormentarsi? Ti chiedi come puoi aiutare il tuo bambino a dormire sonni tranquilli? Come garantire al tuo bambino un buon ciclo di sonno? Se queste domande ti frullano spesso per la testa, leggi questo post.
Il tuo bambino manda dei piccoli segnali per far capire quando ha bisogno di riposare. Tuttavia, la maggior parte delle mamme non è a conoscenza di quali siano questi segnali. Continuando a leggere, scoprirai quali sono e in che modo puoi assicurare al tuo bambino di riuscire a dormire senza svegliarsi.
Per il tuo bambino potrebbe essere più o meno facile dormire, soprattutto durante la notte, ma anche durante i riposini diurni. Quanto dorme il tuo bambino dipende dall’età, dal peso e da altri fattori. Inoltre, è importante ricordare che ogni bambino ha ritmi di sonno diversi. Non confrontare i ritmi del sonno del tuo bambino con quelli degli altri. Piuttosto, cerca di capire i segnali che il bambino ti manda per metterlo a dormire in tempo.

Ecco una lista dei principali segnali che il bambino ti manda quando ha sonno

1. Ha un’espressione corrucciata

Se il tuo bambino ha un’espressione corrucciata, è un segnale che inizia ad avere sonno, e la sua espressione è il segnale che ti sta mandando per fartelo capire.
Il tuo bambino potrebbe non capire il concetto di sonno, anche se è stanco. Così è la sua espressione a indicare che è a disagio per qualcosa, ma ancora non sa cosa.
• Il bambino può avere stanchezza o prurito agli occhi, o un malessere generale. Ma, non capendo ciò di cui ha bisogno, assume un’espressione accigliata.

2. Emette dei piccoli grugniti

Potresti pensare che il tuo bambino sta cercando di imitare te o un suono che ha sentito, ma in realtà è probabile che stia cercando di farti capire che ha sonno.
Il bambino potrebbe emettere un suono simile a un grugnito o, in alcuni casi, a un ruggito.
• In alcuni casi, il bambino può emettere questi suoni anche mentre è impegnato in un’altra attività, ad esempio mentre sta giocando.


Leggi anche: I 19 segnali che ti faranno capire che la persona che stai frequentando è quella perfetta per te

3. Inizia a lamentarsi o a piagnucolare

Se il tuo bambino arriva a un punto in cui si sente estremamente stanco o a disagio, inizierà a lamentarsi o a piagnucolare.
• Può iniziare lentamente e, se non gli dai retta in tempo, può aumentare sia il volume che l’intensità, arrivando a emettere delle grida vere e proprie.

4. Si strofina gli occhi

Quando il bambino si sente assonnato o stanco, spesso finisce per strofinarsi gli occhi per mandare via la sensazione di prurito provocata dal sonno.
Il bambino può strofinarsi gli occhi con i pugnetti o cercare di mettersi le dita negli occhi.
• In entrambi i casi, cercherà di mandare via la sensazione di “fastidio” che ha negli occhi.

5. Sbadiglia

Il tuo bambino può iniziare a sbadigliare, a volte in modo così lieve che difficilmente te ne accorgerai. Anche questo è uno dei segnali che indicano che il bambino ha sonno.
Anzi, lo sbadiglio è uno dei segnali principali che indicano che il bambino è stanco e ha bisogno di essere messo a letto immediatamente.
• Se non cogli subito il segnale, vedrai subito che il bambino inizierà a sbadigliare rumorosamente quasi come gli adulti, a volte accompagnando lo sbadiglio con un suono.

6. Ha dei movimenti convulsi

Quando il bambino è assonnato o si sente stanco, può iniziare a muovere gli arti in maniera convulsa.
Lo noterai particolarmente nelle braccia, perché il bambino non sa come reagire quando si sente assonnato e, quindi, finisce col dimenare le braccia.
• In alternativa, potresti notare un improvviso rallentamento dei movimenti delle braccia e delle gambe del bambino, subito dopo averli mossi a scatti.

7. Si gratta o si graffia le orecchie

Così come è un segnale quando si sfrega gli occhi, anche quando si gratta le orecchie significa che ha sonno.
Il tuo bambino potrebbe strofinarsi le orecchie vigorosamente con i pugnetti.
• Potrebbe anche grattarsi le orecchie con le unghie, spesso provocandosi dei graffi se non curato in tempo.


Potrebbe interessarti: Problemi di sonno del bambino: 5 soluzioni

8. Si gratta la testa

Il bambino può continuare a grattarsi, passando dalle orecchie alla testa.
Potrebbe accadere anche mentre il bambino sta giocando.
Se il tuo bambino ha troppo sonno, smetterà di fare qualsiasi altra cosa per concentrarsi solo sul grattarsi.
• Anche se questo è uno dei segnali di sonno, assicurati che il tuo bambino non abbia qualche infezione. Controlla che la sua testa non abbia eventuali segni di pidocchi. Se il tuo bambino si gratta la testa potrebbe anche avere qualche infezione, è facile confonderlo con un segnale di sonno.

9. Diventa troppo appiccicoso

Se il tuo bambino è assonnato, potrebbe voler stare solo con te. Sono tanti i segnali di sonno che il bambino può mandarti.
Potrebbe diventare eccessivamente appiccicoso, e protestare quando tenti di lasciarlo.
• In questo momento è possibile che il bambino non voglia essere confortato da nessun altro che non sia tu o la persona che se ne prende cura.

10. Chiede di mangiare

Magari hai appena fatto mangiare il tuo bambino, ma lui ti chiede altro cibo.
Il cibo – sia la poppata che il biberon – dà conforto al bambino.
• Mangiare aiuta il tuo bambino a rilassarsi e a calmarsi. È possibile che ti chieda di mangiare, ma che in realtà abbia solo sonno.

Suggerimenti che ti aiutano ad interpretare i segnali di sonno del tuo bambino

A seconda dell’età del bambino e di come si muove, tieni sotto controllo la sua stanchezza e i suoi segnali di sonno.
• Anche se pensi che il tuo bambino cercherà sempre di farti capire quando ha sonno, potrebbe in realtà non farlo. Questo perché alcuni bambini, anche se si sentono parecchio stanchi o assonnati, potrebbero non mostrare dei segnali chiari. Potrebbe essere difficile per te capire quando il tuo bambino ha bisogno di andare a dormire. In una situazione del genere, cerca di seguire una routine del sonno.
• Appena cominci a notare segnali di sonno da parte del tuo bambino, saprai che è stanco e ha sonno. Prova a prendertene cura molto prima che questi segnali diventino troppo forti. Aiuta il tuo bambino a rilassarsi prima che diventi eccessivamente stanco o irritabile.
• A volte, determinate attività o incontrare troppe persone possono rendere il tuo bambino troppo stanco o assonnato. Aiuta il tuo bambino a rilassarsi ed evita qualsiasi segnale di disagio.

Quali sono i segnali che ti manda il tuo bambino quando è stanco? Ce n’è qualcuno tra quelli sopra elencati?