Carenza di calcio nei bambini: cause, sintomi e trattamenti

-
18/04/2017

Carenza di calcio nei bambini: cause, sintomi e trattamenti

Il tuo bambino assume abbastanza latte? Gli capita di scuotere le braccia o di contrarsi in maniera incontrollata? Soffre di convulsioni? Potrebbe avere una mancanza di calcio. La mancanza di calcio è abbastanza comune nei bambini e, generalmente, può essere trattata semplicemente cambiando la sua dieta. Tuttavia, può portare a complicazioni. Ma niente panico! In questo articolo affronteremo ogni tuo dubbio.
Quando si tratta dell’alimentazione dei bambini, non ci sono molte opzioni. Diventa dunque essenziale annotare ciò che il bambino mangia o se il cibo che assume gli fornisce abbastanza nutrienti. Un nutriente molto importante per lo sviluppo dei bambini è il calcio, pena una carenza dello stesso. Continua a leggere per saperne di più.

Perché il calcio è essenziale?

Il calcio è uno degli elementi più importanti per adulti e bambini. È essenziale per il buon funzionamento muscolare, per il sistema nervoso e per il cuore. Il calcio aiuta anche lo sviluppo delle ossa e a mantenere la massa ossea nei bambini. Durante il primo anno di vita del tuo bambino, la sua massa corporea aumenta e così il suo peso, seguiti da una rapida crescita del corpo. Una buona massa ossea in età adulta è il risultato di una corretta assunzione di calcio dall’infanzia all’adolescenza.

Cosa causa la carenza di calcio nei bambini?

Negli adulti, una mancanza di calcio nella dieta può portare a una carenza di calcio. Tra le cause della carenza di calcio nei bambini ci sono:


Leggi anche: Scabbia nei bambini: 2 cause, 6 sintomi e 3 trattamenti

– Bassa disponibilità di ossigeno durante il parto.
– Se soffri di diabete, è probabile che il tuo bambino avrà livelli di calcio bassi nel suo corpo.
– Alcuni farmaci possono ridurre i livelli di calcio nel corpo del tuo bambino e addirittura portare all’ipocalcemia.
– Se il bambino assume latte artificiale o di mucca, che è ricco di fosforo, può sviluppare l’ipocalcemia.
– Anche la carenza di vitamina D riduce i livelli di calcio, poiché la vitamina D favorisce l’assorbimento del calcio nel corpo.
– Il bambino potrebbe avere una malattia rara, la sindrome di DiGeorge, un difetto nei cromosomi 22 e 23.
– Anche l’ipotiroidismo congenito può innescare l’ipocalcemia.
– Se hai livelli bassi di vitamina D o di calcio, è più probabile che anche il tuo bambino abbia carenza di calcio.
– I bambini prematuri sono spesso suscettibili di ipocalcemia.

Sintomi della carenza di calcio nei bambini

I bambini che hanno una carenza di calcio presentano diversi sintomi, tra cui:

– Insonnia
– Crampi muscolari
– Dolori muscolari
– Nervosismo
– Tremori
– Agitazione
– Movimenti improvvisi degli arti
– Bassa frequenza cardiaca
– Crisi epilettiche dovute a una riduzione di ossigeno nel cervello
– Convulsioni
– Pressione sanguigna bassa causata da livelli di calcio bassi
– Spasmi della lingue e delle labbra, etc.

Trattamento della carenza di calcio nei bambini

Oltre a includere il calcio nella loro dieta, alcuni modi per trattare la carenza di calcio sono:

– Esporre il bambino alla luce del sole. Questo processo contribuirà a rafforzare i livelli di vitamina D nel corpo e ad aumentare l’assorbimento del calcio.
– Dai al tuo bambino latte artificiale invece del latte di mucca o degli integratori.
– Una delle soluzioni migliori per i bambini con carenza di calcio è l’allattamento al seno.
– Se il tuo bambino ha l’ipocalcemia asintomatica congenita, puoi mandarlo al nido, dove vengono usati integratori speciali a base di latte artificiale.


Potrebbe interessarti: Mononucleosi nei bambini: 3 cause, 8 sintomi e 3 trattamenti

Adesso che conosci gli innumerevoli benefici del calcio e le ripercussioni dei livelli bassi di calcio sul corpo, assicurati che il tuo bambino ne assuma abbastanza. Fagli seguire una dieta sana così che cresca sano.

Speriamo che questo articolo ti sia stato utile.