19 cose che non sapevi avessero una data di scadenza

-
07/06/2017

19 cose che non sapevi avessero una data di scadenza

Ci ricordiamo sempre di controllare la data di scadenza del latte e, sicuramente, ci ricordiamo per quanto tempo possiamo conservare i nostri prodotti di bellezza dal momento dell’apertura. Non facciamo attenzione, però, ad altri oggetti che si trovano in casa e che sicuramente sono lì da più tempo del dovuto.
È per questo che vi consigliamo di controllare le date di scadenza dei prodotti che avete in casa… e non solo in frigo!

In camera da letto

camera da letto

Cuscini. 2-3 anni
Col tempo, qualsiasi tipo di cuscino comincia a diventare terreno fertile per gli acari della polvere e può causare dolori cervicali perché tende inevitabilmente a perdere la sua forma originale.

Ciabatte. 6 mesi
Le ciabatte sono l’ambiente ideale per la diffusione di infezioni fungine. È per questo che vanno lavate il più spesso possibile.

In bagno

in bagno


Leggi anche:

Spugne per la detersione. 2 settimane-6 mesi
Le spugne per la detersione quotidiana iniziano a generare funghi e muffe fin da subito. Sia le spugne naturali, sia quelle sintetiche possono essere messe a bollire per uccidere i possibili batteri.

Asciugamani. 1-3 anni
Gli asciugamani bagnati sono l’ambiente perfetto per la proliferazione dei batteri. Anche lavandoli costantemente, il problema non viene risolto.

Spazzolino da denti. 3 mesi
Non è una novità che lo spazzolino debba essere cambiato quando le sue setole iniziano a logorarsi. Quello che non tutti sanno, però, è che si dovrebbe comprare uno spazzolino nuovo anche dopo aver avuto influenza o raffreddore per non rischiare di ammalarsi di uovo.

Perossido di idrogeno. 2 mesi
Dopo 2 mesi dall’apertura della confezione, il perossido di idrogeno diventa acqua normale. La confezione chiusa, invece, non dovrebbe essere conservata per più di un anno.

Sulla toeletta

toeletta

Spazzole e pettini. 1 anno
Le spazzole e i pettini andrebbero puliti ogni settimana e cambiati dopo un anno. Le spazzole con setole di cinghiale, invece, andrebbero cambiate ogni 7-10 mesi.

Profumi e acque profumate. 1-3 anni
I profumi che contengono olii essenziali durano 3 anni se conservati chiusi e 2 se conservati aperti. Le acque profumate possono essere conservate per 4 anni se la confezione è chiusa, per 2 anni se la confezione è stata aperta.

Gli oggetti dei bambini

nursery


Potrebbe interessarti:

Ciuccio. 2-5 settimane
I ciucci in lattice vanno cambiati, a prescindere da quanto tempo li abbiate usati e dal loro aspetto. Il lattice, infatti, si usura molto facilmente, favorendo la proliferazione batterica.

Seggiolini per auto. 6-10 anni
Col tempo, la plastica e la spugna si deteriorano, il seggiolino perde la sua forma originaria e, dunque, la sua efficacia nel proteggere il bambino. È sempre meglio comprare per i propri figli dei seggiolini nuovi piuttosto che di seconda mano.

Nell’armadio

armadio

Reggiseno. 1-2 anni
Non appena il vostro reggiseno perde forma, elasticità, diventa troppo grande o troppo piccolo o scomodo, buttatelo pure senza rimorsi.

Scarpe da corsa. 1 anno
Dopo aver percorso 400-500 km, le vostre scarpe iniziano a perdere il loro potere ammortizzante, il che significa che tutto il peso si riverserà sulle giunture.

In cucina

cucina

Spezie. 1-3 anni
Col tempo, le spezie perdono il loro sapore e il loro odore. Le spezie macinate non dovrebbero essere conservate per più di 6 mesi.

Farina. 6-12 mesi
La farina raffinata può essere conservata per 6 mesi; la farina forte si conserva fino a un anno.

Nel ripostiglio

ripostiglio

Estintore. 15 anni

Se il vostro estintore è danneggiato (ad esempio ha delle crepe), fareste meglio a sostituirlo il prima possibile.

Ciabatte di alimentazione. 1-2 anni
Le ciabatte di alimentazione hanno una determinata capacità. Oltre questa capacità, la ciabatta si deteriora, col rischio di causare seri danni.

Disinfettanti. 3 mesi
Dopo questo periodo, i disinfettanti iniziano a perdere la loro efficacia.

Repellenti per insetti. 2 anni
Dopo i 2 anni, i repellenti per insetti non assolvono più alla loro funzione.