Come affittare una casa: tanti consigli fondamentali

Serena Basciani
  • Giornalista e Content Editor
  • Esperta in Personal Branding

Vuoi una casa tutta tua ma ancora non è arrivato il momento di comprarne una? allora puoi pensare di prenderne in affitto una, scegliendo se preferisci o no chiedere aiuta a un'agenzia immobiliare. Cerca quella adatta alle tue esigenza e sii attenta, è comunque un grande passo anche se in affitto temporaneo.

Come affittare una casa: tanti consigli fondamentali

Se stai cercando una casa in affitto sicuramente avrai i tempi più stretti rispetto a chi deve comprarne una. Probabilmente hai trovato un lavoro lontano dalla tua casa attuale e devi trasferirti prima di iniziare; oppure forse prima di fare il grande passo di comprarne una vuoi provare a vedere come te la cavi in uno spazio tutto tuo.
Qualunque sia il motivo per cui cerchi casa in affitto dovrai essere organizzata e rispettare dei passaggi prima di iniziare a vedere le case. Cerca negli annunci tradizionali, ma tieni anche molto d’occhio i social. Sia le agenzie immobiliari che i privati li usano moltissimo e anche con immagini assolutamente fedeli alla realtà.

Che Casa Vuoi? casa in affitto

Per prima cosa cerca di avere le idee chiare sul tipo di casa che vuoi affittare: non presentarti a vedere una casa senza sapere quanto vuoi spendere e cosa pensi sia indispensabile per te in una casa. Se hai un animale, se non sopporti i seminterrati, se ci sono delle zone particolari che sono sicuramente off limits per te. Tutte queste sono cose che devi avere chiare già quando guardi le case in foto o sulle inserzioni. Solo quando ti sarai accertata di aver chiare almeno le tue esigenze fondamentali, allora potrai chiamare per prendere appuntamento e vedere la casa di persona.

Affitare casa senza agenzia immobiliare

agenzia immobiliare


Leggi anche: COMPRARE UN’ISOLA ALLE MALDIVE: COME E COSTO

Puoi chiedere direttamente alle botteghe, ai mini market o ai portinai dei condomini  per sapere se ci sono case in affitto.
Potresti scrivere delle inserzioni o dei volantini da lasciare nelle botteghe e soprattutto dal parrucchiere specificando che vuoi essere contattato solo da privati. Anche la tua bacheca di Facebook ed i relativi gruppi di zona potrebbero essere molto utili.
In questo modo qualcuno sicuro ti informerà anche indirettamente se in zona ci sono delle case disponibili per l’affitto. Nel momento in cui verrai contattato preparati una serie di domande da fare, per capire se davvero è la casa che fa per te. Per esempio se la tarsu è inclusa nel prezzo, quali sono le disposizioni condominiali, quali sono i costi di riscaldamento. Se hai scelto di fare senza agente immobiliare dovrai essere particolarmente informata e previdente, chiedere le cose in modo chiaro e verificare che ti siano dicendo la verità.
Chiedi al proprietario di visionare insieme tutte le installazioni, fatti accendere la caldaia e verifica lo stato dei termosifoni anche se è piena estate. Se si tratta di casa ammobiliata e dispone per esempio di lavatrice, televisore assicurati che tutti funzionino perfettamente. Non c’è niente di peggio che trovare e segnalare i problemi le prime settimane di affitto.

Prenditi il tempo di visitare la casa con calma

casa in affitto

Visita accuratamente l’alloggio: non lesinare il tempo all’inizio, potresti pentirtene.
Conosci tutti i dettagli della casa: come si chiude l’acqua in caso di perdite dove si trova il contatore della luce. Ci sono delle norme condominiali particolari? Chiarisci tutti questi dettagli, per non dover chiamare ogni due giorni il proprietario.

Cosa non dimenticare quando prendi casa in affitto

contratto di affitto


Potrebbe interessarti: Islanda: migliori cose da vedere e fare

Che tu abbia trovato quindi questa casa attraverso agenzia o muovendoti attraverso privati, la cosa importate che dovrai fare è fare un punto della situazione nel momento in cui hai visto la casa ed hai scelto che sarà quella che vorrai affittare.
Se il proprietario promette di comprare un elettromedestico mancante, riparare la caldaia o qualsiasi altra cosa, metti tutto per iscritto e firmato da entrambe le parti.
Al momento della firma leggi attentamente il contratto onde evitare di incappare in clausole impreviste. Un giorno prima della firma, chiedi se è possibile ricevere il contratto via mail, in modo da poterlo leggere con calma prima e porre delle eventuali domande e obiezioni prima di deciderti di affittare la casa. Non prendere accordi verbali, non pensare che il proprietario di casa poi rispetterà la parola, rischi di incorrere in diatribe lunghe e rognose. Cerca di sistemare tutto prima.

Come gestire i lavori in casa in affitto

lavori casa

Sicuramente, anche se si tratta di un appartamento in affitto, vorrai renderlo più simile possibile a te prima di cominciare a viverci. Prima di cominciare i lavori accertati che ci siano cose che puoi cambiare (come il colore delle pareti) e cose che invece il proprietario di casa non vuole cambiare (librerie in cartongesso, muretti o soglie in marmo). Accertati anche che il contratto preveda o meno che la casa venga riconsegnata come era, in questo caso dovrai capire se ti conviene fare dei cambiamenti se poi ti viene richiesto il ripristino degli ambienti. Verifica che tra i lavori che vai a finanziare non ci siano cose che spettano al proprietario di casa (se per esempio ci sono le prese della corrente che non funzionano, o gli infissi danneggiati).
Una volta che avrai verificato tutto questo, potrai iniziare i lavori e quindi, a veder nascere la tua nuova casa, seppure in affitto temporaneo.