10 cose di cattivo gusto da non dire mai a una mamma

-
18/01/2017

10 cose di cattivo gusto da non dire mai a una mamma

“Solo femminucce? Nessun maschietto?”

Mentre ero in aeroporto in attesa di imbarcarmi per una vacanza a Disney World, una perfetta sconosciuta mi ha fatto questa domanda vedendo che ero la mamma di due bambine.
Onestamente sono stata presa alla sprovvista dalla maleducazione di questa persona.
Voglio dire, perché mai una persona potrebbe pensare che fare questo genere di domande sia normale?

Non importa che si sia seduta con nonchalance sul sedile che avevo appena lasciato vuoto per andare al bagno, proprio accanto a mio marito e alle mie bambine.
È stato proprio il commento che mi ha infastidita.
Ho fatto del mio meglio per risponderle in maniera educata, guardandola dritta negli occhi “Sì, due bambine e nessun maschietto.”
Poi ho fatto del mio meglio per privarla completamente della mia attenzione per tutto il tempo che abbiamo aspettato che il volo partisse (in ritardo).

Ma dopo alcune settimane, non riuscivo ancora a capacitarmi di come si potesse fare una domanda del genere perché era la prima volta che mi capitava che un perfetto sconosciuto mi facesse una domanda così invadente.

Queste sono solo alcune delle domande o affermazioni che mi sono state fatte negli ultimi anni, da quando sono una mamma.

1. A che mese sei? Incinta o no!

Ok, mettiamo in chiaro le cose: non bisogna mai fare questa domanda. Perché che la donna in questione sia incinta o meno, non è davvero affare di nessuno. Io ho avuto due gravidanze, ma adesso non sono incinta, per cui se mi facessero questa domanda adesso potrebbe semplicemente essere stato un pasto abbondante, potrei essere gonfia o in quel periodo del mese. E non è il caso.


Leggi anche: Come dire a un ragazzo che mi piace

2. È un maschio o una femmina? Sembra un maschietto o sembra una femminuccia…

Forse volevo saperlo o forse no, ma l’ho deciso io. Ok, per entrambe le gravidanze ho voluto sapere il sesso del bambino.
Ma se una persona qualificata mi ha detto che stavo aspettando un maschietto o una femminuccia, non c’è bisogno di mettere in discussione il suo lavoro. Ho perso letteralmente il conto di quante volte la gente mi ha detto che non avrei avuto una bambina ma un maschietto, solo per il modo in cui mi muovevo, anche se mi era stato chiaramente detto che avrei avuto una bambina. Sette e cinque anni dopo possono confermare che erano entrambe femminucce e che in effetti il mio dottore aveva ragione.

3. Che bel bambino (quando è chiaramente vestita in rosa, ha un fiocchettino e un vestitino).

Questa è una storia vera. Ero fuori a pranzo dopo aver avuto la mia prima bambina. Le avevo messo un vestitino rosa adorabile e una fascia rosa con un fiocco, e l’avevo coperta con una trapuntina rosa quando, a un certo punto, un altro sconosciuto infila la sua testa nel passeggino mentre mia figlia dormicchia e dice “Che bel bambino”, solo perché mia figlia non aveva capelli. E questo significava che era un maschietto, a prescindere dal fatto che avevo vestito mia figlia di rosa.

4. Quando ne fai un altro?

Probabilmente non l’ho sentito tanto spesso dopo il primo parto, dato che sono rimasta di nuovo incinta quasi subito. Ma dopo il secondo ho perso il conto di quante volte degli sconosciuti mi abbiano fatto questa domanda, che ancora una volta non è affar loro. In più sono abbastanza sicura che avere due bambine sotto i due anni mi abbia esonerato dall’avere figli per almeno un po’ di tempo. Ma dopo cinque anni dalla mia figlia più piccola, non ne sto avendo altri e questa è la mia risposta definitiva!


Potrebbe interessarti: Come dire a una ragazza che ti piace

5. Dorme tutta la notte?

Questa mi ha infastidito più di quanto si possa immaginare, soprattutto perché la mia prima figlia ha avuto delle coliche. Non tutti i bambini dormono miracolosamente tutta la notte. Perciò, per l’amor di Dio, smettetela di sentire il bisogno di condividere quanto dorma il vostro bambino, vostro nipote o il figlio del vostro amico!

6. Non ti somiglia per niente

Questa me l’hanno detta abbastanza spesso, perché in effetti la mia prima figlia è identica a mio marito. Non mi ha dato fastidio, ma onestamente avrei voluto rispondere più di una volta “Beh, che sollievo, perché pare che abbia sia il mio DNA sia quello di mio marito, quindi a uno o all’altra avrebbe somigliato!”

7. Sembri stanca

Anche questa è una cosa scontata quando hai dei figli, soprattutto quando hai due bambini piccoli. Ecco, se non fossi sembrata stanca la cosa mi avrebbe preoccupata di più. Così, per dire.

8. Dai da mangiare quello al tuo bambino?!

Tutti i genitori i cui figli sono un po’ schizzinosi hanno la mia simpatia, e se a voi non interessa sono affari vostri. Non può essere che una buona giornata se mio figlio schizzinoso mangia un pasto senza lamentarsi. Per cui, finché mangia qualsiasi cosa commestibile io sono al settimo cielo!

9. Sono gemelle?

Se i vostri figli hanno più o meno la stessa età, allora vi avranno fatto questa domanda con la stessa frequenza che l’hanno fatta a me. Comunque una volta o l’altra vorrei rispondere “Sì, sono gemelle” invece di “No, hanno 16 mesi di differenza e la grande è piccolina per la sua età” perché è veramente estenuante!

10. Wow, la mia bambina di 4 anni è grande quanto la tua di 7.

Anche in questo caso, alcuni bambini sono più piccoli di costituzione rispetto ad altri. Qui potrebbe entrare in gioco la genetica. Eppure, proprio come non esistono due fiocchi di neve uguali tra loro, allo stesso modo non esistono bambini uguali tra loro. Per cui basta con i confronti.