3 precauzioni semplici da adottare dopo il parto

-
14/11/2016

3 precauzioni semplici da adottare dopo il parto

Congratulazioni mamma! Ora che il tuo bambino è finalmente arrivato, è il momento di prenderti cura sia del neonato che di te stessa!

Il periodo dopo la nascita del bambino è denominato “fase post-parto”, e costituisce uno dei momenti più delicati nella vita di una donna. Durante questa fase, infatti, il corpo subisce diverse modifiche e sviluppa le proprie esigenze che devono essere soddisfatte per poter tornare a una vita normale.

La fase post-parto inizia subito dopo la nascita del bambino e termina quando il tuo corpo  ritorna  al suo stato precedente la gravidanza. In queste sei-otto settimane è necessario prendersi molta cura di sè  e in linea di massima, dal momento che sei una neo mamma, hai un aumentato bisogno di sonno, di riposo e di una sana alimentazione.

Ecco alcune precauzioni da prendere.

Cosa dobbiamo aspettarci dopo il parto:

Nella fase post-parto i tuo corpo si trova ad affrontare diversi cambiamenti che riguardano sia problemi fisici che emotivi.

 Fisicamente, si potrebbero verificare:

  • problemi di stitichezza dolore al seno
  • emorroidi
  • vampate e brividi
  • incontinenza urinaria
  • perdita di qualche chilo

Emotivamente si potrebbero verificare:

  • depressione post-parto
  • irritabilità
  • ansia
  • sbalzi d’umore
  • senso di colpa
  • periodi prolungati di tristezza

Questi sono alcuni dei sintomi più comuni visibili in tutte le nuove mamme.   Ciò avviene perchè il tuo corpo sta attraversando cambiamenti ormonali e fisici,  ed è costretto ad adattarsi a dei ruoli sempre diversi e alle esigenze del tuo bambino.

3 Precauzioni semplici da adottare dopo il parto:

Vuoi sapere quali precauzioni prendere dopo il parto? I cambiamenti che stai affrontando rendono necessario alle puerpere prendere le seguenti precauzioni di base:

1. Concediti il giusto riposo:

Ogni bambino ha il proprio orologio, e se sei un nuovo genitore avrai modo di scoprirlo non appena ti troverai a prendertene cura. In linea di massima, un neonato di solito si sveglia ogni tre ore, ed è a questo punto che avrà bisogno di essere nutrito, pulito e confortato. Di conseguenza, per i genitori sarà molto difficile dormire, ma specialmente per la madre.

  • Questo si tradurrà in una stanchezza estenuante per te, come mamma, perché per molto tempo non potrai più assicurarti le salutari 8 ore di sonno.
  • Nelle prime settimane, cerca un aiuto che ti sollevi da tutti i tuoi doveri di mamma ad eccezione dell’allattamento, e approfitta del tempo che ti rimane per riposare e prenderti cura di te.
  • Modifica i tuoi ritmi  sonno-veglia e cerca di adattarli a quelli del tuo bambino, sfruttando i suoi “pisolini” per dormire: sarai meno stanca quando si sveglierà!
  • Tenere la culla vicino a te ti farà risparmiare energia e tempo.
  • Esci una volta al giorno per una passeggiata e fai qualche esercizio per facilitare i movimenti del tuo corpo.
  • Dopo almeno tre mesi di allattamento al seno, introduci qualche poppata con il biberon, magari con il tuo latte (puoi utilizzare un tiralatte e conservarlo in frigo). In questo modo potrai avere del tempo in più per riposare e contemporaneamente coinvolgere il tuo partner nell’allattamento del vostro bambino.
  • Se ricevi troppe visite da amici e parenti, non preoccuparti troppo di intrattenerli: se sei stanca,vai a fare un sonnellino.


Leggi anche: Cosa mangiare dopo il parto

2. Prenditi cura del tuo corpo:

Dopo il parto, devi assolutamente recuperare le forze. Il tuo corpo ha subito diversi cambiamenti a cui ti dovrai abituare, e alimentarti nel modo giusto faciliterà il processo di adattamento.

  • Un’alimentazione corretta ridà forza al tuo corpo e ne promuove un rapido recupero.
  • Se hai preso qualche chilo, non preoccuparti in quanto serve al tuo fisico per recuperare.
  • La maggior parte dei medici consigliano le neo mamme di mangiare quando hanno fame: metti pure in pratica questo semplicissimo suggerimento, che ha un suo senso logico (ma attenzione a non esagerare!).

Non hai bisogno per forza di quattro pasti. La regola semplice è fare degli spuntini quando hai fame, evitando, però, le mega-porzioni.

  • Introduci nella tua dieta molti cereali, verdura, frutta, latticini e proteine.
  • Cerca di mantenere una dieta equilibrata che includa anche frutta secca e noci.
  • Fai del movimento tutti i giorni.

3. Fatti aiutare da qualcuno:

I bambini richiedono una mole inattesa di lavoro, le loro esigenze cambiano ogni giorno ed è molto difficile per i nuovi genitori far fronte alle loro richieste.

  • Se sia tu che il tuo compagno avete un lavoro, la situazione diventerà ancora più faticosa.
  • Coinvolgi i tuoi familiari a darti una mano qualche ora al giorno, oppure assumi un aiuto per svolgere le attività domestiche.
  • E’ importante preservare le tue forze fisiche, e con qualcuno che si occupa di sbrigare le faccende domestiche avrai più tempo per prenderti cura di te e del tuo bambino.

Prendersi cura del proprio corpo, concedendoti un adeguato riposo, e adottare una dieta equilibrata è importante dopo la nascita quasi quanto la cura del tuo bambino. Ricordati che, se non ti senti in forma, non potrai essere in grado di prenderti cura del tuo cucciolo.


Potrebbe interessarti: 5 cibi salutari per le neo-mamme dopo il parto

Confidiamo di averti dato dei consigli utili a capire le abitudini del tuo bambino, e adattare le tue di conseguenza. Se pensi di avere delle dritte sulle cure parentali, condividile con noi e tutte le altre mamme.