Bambini a letto presto e sempre alla stessa ora

Bambini a letto presto e sempre alla stessa ora, questo è il segreto per un corretto sviluppo cerebrale del bambino. A questa conclusione è arrivato uno studio condotto dall’ University College London, che sembra aver individuato il nesso tra le abitudini serali e la capacità dei bambini di tenere alta la concentrazione a scuola e migliori risultati scolastici.


Leggi anche: L’importanza di leggere ai bambini


Lo studio dell’università inglese è stato reso noto dal Journal of Epidemiology and Community Health, una rivista medico-scientifica di rilevanza internazionale, è stato condotto su un campione di 11.000 bambini, di età compresa tra i 3 e i 7 anni.

Sottoposti a una serie di test, i bambini hanno dimostrato una maggiore capacità di concentrazione e migliori performance quando la loro routine serale era caratterizzata da regolarità.   Il motivo di questo legame tra sonno regolare e concentrazione, sarebbe da ricercare in un migliore sviluppo cerebrale.

Se i bambini vanno a letto presto e sempre alla stessa ora, aiutano il cervello a elaborare meglio le informazioni immagazzinate durante il giorno, consentendo quindi al cervello un più pieno sviluppo delle sue capacità. Un sonno insufficiente o irregolare,  avrebbe invece l’effetto di ostacolare il cervello del bambino in questa sua naturale funzione, osteggiando i naturali ritmi biologici.

Il segreto delle migliori prestazioni nello studio dei più piccoli, quindi, andrebbe proprio ricercato nella capacità dei genitori di mettere a letto i propri bambini sempre alla stessa ora. Le conseguenze delle cattive abitudini serali, inoltre, sarebbero anche più negative per i bambini più piccoli, più inclini ad avere bisogno di sonno regolare per assecondare i ritmi del proprio organismo.

Andare a letto presto e sempre alla stessa ora è stata per anni una consuetudine per molte generazioni di bambini in passato. Oggi si tende a mandare i figli a letto tardi e in orari sempre diversi. La colpa delle cattive abitudini serali sarebbe, secondo lo studio inglese, dei genitori e delle loro esigenze. Questo perché i genitori non potendo dedicare tempo ai propri figli durante la giornata, a causa del lavoro, cerano di recuperare il tempo perso la sera. Invece, per il bene dei figli, bisogna sforzarsi di rispettare i ritmi quotidiani e gli orari prestabiliti per le varie attività così da non contrastare le normali esperienze fisiologiche.


Leggi anche: Mamma e figlio anziani assieme nella stessa casa di riposo

I bimbi sono abitudinari e tendono ad avere ritmi regolari. Se per qualsiasi motivo vengono infrante queste regole naturali, il sonno sarà più breve e di cattiva qualità e porterà il bambino ad essere più irritabile e ad assumere un atteggiamento irascibile.