Cosa mangiare per aumentare il latte durante l’allattamento

-
15/11/2016

Cosa mangiare per aumentare il latte durante l’allattamento è la domanda che molte mamme, soprattutto alla prima esperienza, si pongono per il timore di non averne abbastanza. L’avvio dell’allattamento è una fase molto delicata ma è anche una fase naturale ed il più delle volte basta semplicemente fidarsi del proprio istinto.

Ecco alcuni piccoli rimedi naturali e qualche consiglio per aumentare il latte durante l’allattamento. Il primo e più importante elemento per aumentare il latte durante l’allattamento è il #proprio bambino. Infatti una corretta suzione unita a frequenti poppate, sono di solito sufficienti per garantire una buona produzione di latte. Per una giusta suzione la bocca del bambino deve essere ben aperta ed il labbro inferiore estroflesso, con la lingua sotto l’areola. Se il bambino succhia o mordicchia vuol dire che non sta poppando nella maniera corretta e questo rischia di compromettere la produzione di latte.

L’#allattamento a richiesta è un importante fattore perché attaccare al seno il bambino ogni volta che lo desidera vuol dire stimolare continuamente il seno a produrre più latte.  #Bere molto è indispensabile per consentire all’organismo di produrre latte materno, bisogna incrementare almeno del 30% l’assunzione di liquidi.

Una #tisana a base di galega può aumentare la produzione di latte. Quest’erba è nota fin dai tempi antichi per il suo potere galattogeno. Ha infatti un’azione favorevole sulla secrezione lattea, perché migliora la circolazione della ghiandola mammaria. Stress e stanchezza sono i nemici numero uno dell’allattamento. Per garantire una buona produzione di latte bisogna #cercare di riposare ogni volta che è possibile.

Infine #alcuni rimedi della nonna. Un tempo alle puerpere venivano somministrati litri di brodo di pollo, integratori a base di luppolo e tisane al finocchio. Di certo male non fanno e contribuiscono ad assumere liquidi e alimenti nutrienti.


Leggi anche: Ginseng durante allattamento, si può?


Leggi anche: Come fare video gravidanza mese per mese