Doppio cognome: Pro e Contro

Serena Basciani
  • Giornalista e Content Editor
  • Esperta in Personal Branding

Stai pensando al doppio cognome per il tuo bambino o la tua bambina? In Italia c'è una legge che consente di dare sia il cognome della mamma che quello del papà ai figli? ecco tutto quello che devi sapere su come richiedere il doppio cognome, tutti i documenti, i pro ed i contro

Doppio cognome: Pro e Contro

Il 15 Febbraio scorso è iniziato un percorso per unire in uno solo tutti gli attuali disegni di legge (al momento sono 5), che regolano l’attribuzione del cognome per i figli.
Quella per il doppio cognome in Italia è una questione che parte da molto lontano: la Prima a battersi per l’attribuzione del cognome materno ai figli, fu, nel 1980 la scrittrice Iole Natoli.
Da allora l’argomento è stato fonte di grandi spaccature nell’opinione del Paese, fino al 2014, anno in cui la Corte Europea condannò l’Italia per aver negato ad una coppia di attribuire il cognome materno anziché quello paterno alla figlia.

La svolta è del 2016 quando la sentenza della Corte Costituzionale n.286 del 21 Dicembre ha giudicato illegittima l’attribuzione esclusiva del cognome paterno ai figli. Oggi è quindi ormai possibile attribuire il doppio cognome ai propri figli.

Cosa Dice La Legge in Italia sul doppio cognome

Doppio cognome mamma e papà

Attualmente la legge in Italia prevede che

Il figlio assume il cognome del genitore che per primo lo ha riconosciuto. Se il riconoscimento è stato effettuato contemporaneamente da entrambi i genitori, il figlio assume il cognome del padre. Se la filiazione nei confronti del padre è stata accertata, o riconosciuta successivamente al riconoscimento da parte della madre, il figlio può assumere il cognome del padre aggiungendolo o sostituendolo a quello della madre.

L’obiettivo della creazione di una legge unica che regoli la questione, nasce dalla volontà di dare pari dignità alle donne nella coppia.

Una donna attualmente può infatti attribuire il proprio cognome al figlio solo in tre casi:


Leggi anche: Muffin al doppio cioccolato morbidissimi, ricetta golosa

  1. insieme a quello paterno, ma dopo quest’ultimo;
  2. se non sa chi sia il padre biologico del piccolo;
  3. se, nel caso di un cognome composto, non è riconosciuto dal padre. Perché non è possibile attribuire più di due cognomi.

Quali sono i requisiti per richiedere il Doppio Cognome

I requisisti per poter dare il doppio cognome ai figli sono pochi ma alcuni di questi sono vincolanti alla realizzazione della volontà di attribuzione del cognome materno assieme a quello paterno.
Per poter attribuire doppio cognome ai figli è necessario prima di ogni cosa che madre e padre siano in accordo. E non è possibile, nel caso di un figlio riconosciuto da parte del padre, attribuire il solo cognome della madre.
La richiesta di doppio cognome può essere proposta dalle coppie di fatto, come da quelle sposate. 

Anche nel caso di figli adottivi è possibile richiedere l’aggiunta del cognome della madre a quello del padre.
Per i bambini nati all’estero la mamma ed il papà possono richiedere il doppio cognome purché si tratti di figli di cittadini italiani

Quali documenti per richiedere il doppio cognome

Richiesta doppio cognome come si fa

Per la richiesta del doppio cognome non sono necessari documenti particolari e la richiesta può essere effettuata direttamente al momento della registrazione in Comune della nascita del bambino. A quel punto il cognome materno verrà affiancato, di seguito e come secondo, a quello del padre.

I Pro e i Contro del Doppio Cognome

Vantaggi e svantaggi doppio cognome


Potrebbe interessarti: Le 11 cascate più belle e grandi del mondo

Se da una parte, come abbiamo visto, la conquista dell’attribuzione del doppio cognome rappresenta un passo avanti nel riconoscimento di pari diritti per le donne nella coppia, dall’altra sicuramente questa possibilità comporta una serie di contro. Primo fra tutti l’obbligo per il bambino, in età adulta, di firmarsi con entrambi i cognomi sui documenti ufficiali.
La firma troppo lunga, infatti, è un limite importante sopratutto quando si utilizzano i sistemi informatici che, attualmente, si bloccano dopo l’inserimento di un certo numeri di caratteri.

Altro contro si concretizza nel futuro se il bambino, divenuto adulto, vuole dare anche lui doppio cognome al figlio, ed in quel caso ci troveremmo di fronte all’ipotesi di avere un figlio con quattro cognomi. I contro relativi alla firma lunga, in questa ipotesi, si raddoppierebbero.

Figli famosi con il cognome della madre

Sono ormai tantissimi i personaggi famosi che hanno scelto di utilizzare il cognome della madre e altrettante le coppie Vip che hanno scelto di dare il doppio cognome ai propri figli. Tra i più noti i Ferragnez.
Chiara Ferragni 
Fedez hanno infatti scelto come cognome per entrambi i propri figli, Leone e Vittoria, sia quello paterno (Lucia) che quello, ben più noto, materno (Ferragni)

 

Chiara Ferragni e Fedez Doppio Cognome Figli

Tra gli altri personaggi famosi che hanno scelto il cognome materno possiamo ricordare:

  • Antonio Banderas, nato come José Antonio Domínguez Banderas, con il doppio cognome, che ha scelto di usare solo quello della madre come nome d’arte.
  • Norah Jones (cantautrice), all’anagrafe Geethali Norah Jones Shankar, i suoi genitori sono il suonatore indiano di sitar Ravi Shankar e la produttrice Sue Jones. Ha cambiato nome all’età di 16 anni.
  • Ayrton Senna. L’indimenticabile pilota è nato col nome Ayrton Senna da Silva. Ma ha scelto di tenere solamente il cognome della madre: Senna.