Ginseng durante allattamento, si può?

-
04/11/2016

Ginseng durante allattamento, si può?

L’allattamento al seno è una delle cose più belle che esistono in natura. Si crea un forte legame emotivo tra il neonato e la madre che continuerà a svolgere un ruolo importante nello sviluppo del bambino per gli anni a venire.

Anche se l’allattamento al seno è un processo naturale è a volte molto impegnativo, soprattutto per le nuove mamme. Molte nuove mamme si ritrovano affaticate e stressate. La privazione del sonno, mancanza di energia fisica e mentale sono alcuni problemi comuni che affrontano le madri che allattano. Si è spesso tentati di usare erbe medicinali per il ringiovanimento e l’energia, perché questi farmaci sono generalmente considerati come una scelta sicura e naturale per un trattamento alternativo. Ginseng è uno di loro. Ma vediamo nel dettaglio se è sicuro di prendere il ginseng durante l’allattamento senza consultazione?

Che cosa è il ginseng?

Secondo Wikipedia “Ginseng è una delle 11 specie di piante a crescita lenta perineali con radice carnosa, appartenenti al genere Panax della famiglia Araliaceae.

Ci sono grandi tre varietà di ginseng, ma solo due sono vere o Panax ginseng. I veri ginsengs Panax Ginseng sono cinese, il ginseng coreano e del Nord America. Sia ginseng asiatico e americano contengono ginsenosidi, che sono le sostanze che danno al ginseng le sue proprietà medicinali. Ginseng è talvolta chiamato un “adattogeno”, si intende un’ erba che può aiutare il nostro organismo a gestire lo stress fisico e mentale.

1. Ginseng americano

Si tratta di un’erba che cresce soprattutto in Nord America. E’ di colere un marrone chiaro, radice nodosa che spesso si presenta come un corpo umano con germogli filamentose per braccia e gambe. Contiene ginsenosidi ed è utile per curare il mal di testa, febbre, indigestione e infertilità.


Leggi anche: Come tornare in forma durante l’allattamento

2. Ginseng asiatico

Ginseng asiatico è originario della Cina e Corea, ha numerosi benefici per la salute. Esso supporta la salute generale e rafforzare il sistema immunitario. E ‘utile nel trattamento della disfunzione erettile, il diabete, l’ipertensione e l’epatite-C.

3. Ginseng siberiano

Non è un vero Ginseng. E ‘completamente diverso da ginseng americano e asiatico e ha diversi componenti chimici attivi. E ‘più utile per il mantenimento di una buona salute piuttosto che trattare problemi di salute. Il suo uso regolare detto di migliorare la memoria e aumentare la longevità.

Si può prendere il ginseng durante l’allattamento?

Le donne che allattano dovrebbero fare attenzione in più su alcuni farmaci che potrebbero influenzare il loro bambino e possono produrre effetti collaterali negativi. Qui ci sono alcune grandi fonti che ci possono fornire informazioni importanti per quanto riguarda l’uso di ginseng durante l’allattamento.

  • Il libro del Dr. Hale sui farmaci e latte materno è un grande libro che ci guida su farmaci durante il periodo di allattamento. In questo libro, egli ha elencato ginseng come un farmaco a base di erbe che dovrebbe essere evitare durante la gravidanza, anche se in una voce separata che dà un L3 (moderatamente sicuro).
  • Secondo KellyMom non ci sono dati al trasferimento di ginseng nel latte umano e, mentre nessuna preoccupazione pediatrica segnalata ma l’attenzione è sollecitata con l’uso di ginseng.
  • Vi è un altro risultato informativo circa l’uso di ginseng durante l’allattamento. La ricerca dice che anche se non c’è esiste alcuna prova sulla sicurezza e l’efficacia di ginseng in madri che allattano e bambini, ma a causa della sua possibile attività estrogenica e la mancanza di informazioni che deve essere evitato durante l’allattamento al seno.


Potrebbe interessarti: Cosa mangiare per aumentare il latte durante l’allattamento

  • EMedTV afferma l’effetto negativo del ginseng sul latte materno. Hanno detto che dal momento che il ginseng ha estrogenica tra i suoi gli effetti, si potrebbe teoricamente diminuire la qualità e la quantità del latte materno.
  • Secondo il dottor Jay Gordon estrema cautela dovrebbe essere presa quando si utilizza Panax ginseng. Ci sono stati segnalati casi pediatrici di tachicardia e ipertensione, che sembra essere in correlazione diretta tra usi l’allattamento al seno della madre di Panax ginseng. Gli altri possibili effetti collaterali di ginseng durante l’allattamento sono nervosismo, tremori, insonnia, eruzioni cutanee, ansietà e diarrea. La logica avrebbe permesso, anche se il ginseng contiene tale composto chimico forte (Ginsenosidi) non è saggio esporre delicato sistema immunitario di un bambino di tali effetti negativi. La madre deve anche essere consapevole che ginsengs Panax potrebbero contribuire a una minore fornitura di latte.

I migliori passi da fare:

In conclusione, se siete una madre che allatta:

  • Si dovrebbe seguire uno stile di vita sano e fare molta attenzione circa la vostra dieta (sana, equilibrata e in tempo) e di routine quotidiana per una corretta alimentazione del bambino.
  • Consultare sempre un medico prima di assumere qualsiasi farmaco.
  • Non assumere la medicina di erbe che non sia sicura al 100%. Proprio perché sono naturali queste erbe possono essere potenti e alcuni sono in grado di essere potenzialmente pericolose e tossiche.
  • Anche se il ginseng è un’erba potente che ha grandi vantaggi per un adulto normale, non vi è alcuna prova per quanto riguarda la sua sicurezza per donne che allattano, è meglio evitarlo durante l’allattamento. E provare a scegliere un’altra opzione per combattere lo stress fisico e mentale sotto adeguato controllo medico.