Il miglior ospedale dove partorire a Firenze

-
18/01/2017

Il miglior ospedale dove partorire a Firenze

Quando arriva il momento di scegliere la struttura dove far nascere il proprio bambino, la decisione può non essere facile come sembra. Perché? Spesso l’unico criterio che si prende in considerazione è la vicinanza dell’ospedale alla propria abitazione. I fattori da valutare, tuttavia, sono molti e uno più importante dell’altro: è importante chiedere se la struttura dove nascerà il bambino è dotata di una neonatologia, se vi è la possibilità di usufruire dell’analgesia epidurale, non tutte le strutture sanitarie, infatti, offrono questo tipo di anestesia alle partorienti. Altrettanto importante è verificare se l’ospedale è dotato di nido oppure se viene usata la pratica del rooming-in. Ci sono infine alcune informazioni utili che è possibile apprendere direttamente presso la struttura ospedaliera, che in ogni caso è sempre meglio visitare e osservare dal vivo. Ecco alcune strutture di Firenze:

 

Azienda Ospedaliera Universitaria Careggi

L’equipe di professionisti di questa struttura dipartimentale si occupa del trattamento delle patologie ad alto rischio in gravidanza (alta intensità di cura). L’assistenza è assicurata da una equipe di ostetriche, infermiere e operatori addetti all’assistenza. L’Azienda Ospedaliera Universitaria Careggi è impegnata nel percorso di accreditamento OMS/UNICEF “Ospedale Amico del Bambino” per il sostegno e la promozione dell’allattamento al seno. Durante la permanenza la mamma può tenere sempre il bambino nella sua stanza (rooming-in), e attaccarlo al seno ogni volta che lo richiede. Il personale del reparto l’aiuterà in questo mostrandole anche la spremitura manuale del seno per l’eventuale raccolta e conservazione del latte.

Servizi offerti:

– Ambulatorio di ostetricia gravidanza fisiologica


Leggi anche: Il miglior ospedale dove partorire a Napoli

– Ambulatorio gravidanze a rischio

– Ambulatorio prevenzione del parto pretermine

– Ambulatorio ecografia e diagnosi prenatale

– Diagnosi prenatali invasive (amniocentesi, villocentesi)

– Test di screening prenatale (translucenza nucale e duo test)

– Analgesia epidurale gratuita h24 7giorni/7

– Servizio neonatologico/pediatrico h24

– Centro raccolta sangue del cordone ombelicale

– Rooming-in

– Ambulatorio Medicina Fetale

– Certificazione ‘Ospedale Amico del Bambino’

– Banca del latte umano

Cosa NON offre la struttura:

– Metodiche di contenimento non farmacologico del dolore da parto

– Medico di guardia ostetrico h24

– Parto in acqua

– Pronto Soccorso Ostetrico

– Chirurgia interventistica fetale

– Ambulatorio dolore cronico post-partum

– Servizi dedicati alla patologia onco-ematologica in gravidanza

– Monitoraggio gravidanze a rischio per placenta accreta

– Terapia Intensiva Neonatale

 

Ospedale Santa Maria Annunziata

Uno dei punti di forza del reparto di Ostetricia e Ginecologia dell’Ospedale Santa Maria Annunziata di Bagno a Ripoli è la pratica del rooming-in, che consiste nella continuità di relazione dalla nascita alla dimissione della triade madre-padre-neonato con la presenza del neonato 24h su 24. Il reparto è costituito da 5 camere a tre letti in cui è presente un’area dedicata alla cura e igiene del neonato, oltre ad altre 4 camere; la gestione è affidata alle ostetriche con il supporto di operatori socio-sanitari e una puericultrice. Inoltre, è presente una guardia medica ostetrica attiva sia ginecologica che pediatrica 24h.

Servizi offerti:

– Ambulatorio di ostetricia gravidanza fisiologica

– Ambulatorio gravidanze a rischio

– Ambulatorio prevenzione del parto pretermine

– Ambulatorio ecografia e diagnosi prenatale

– Medico di guardia ostetrico h24

– Metodiche di contenimento non farmacologico del dolore da parto

– Analgesia epidurale gratuita h24 7giorni/7

– Servizio neonatologico/pediatrico h24

– Centro raccolta sangue del cordone ombelicale

– Parto in acqua

– Rooming-in

– Certificazione ‘Ospedale Amico del Bambino’

– Banca del latte umano

– Centro riabilitazione pavimento pelvico post partum

Cosa NON offre la struttura:

– Diagnosi prenatali invasive (amniocentesi, villocentesi)

– Test di screening prenatale (translucenza nucale e duo test)

– Pronto Soccorso Ostetrico

– Chirurgia interventistica fetale

– Ambulatorio dolore cronico post-partum

– Ambulatorio Medicina Fetale

– Servizi dedicati alla patologia onco-ematologica in gravidanza

– Monitoraggio gravidanze a rischio per placenta accreta

– Terapia Intensiva Neonatale

 

Ospedale San Giovanni di Dio Torregalli


Potrebbe interessarti: Il miglior ospedale dove partorire a Roma

Il reparto di Ostetricia dell’Ospedale San Giovanni di Dio Torregalli si divide in due sezioni: il reparto A dispone di camere da 4 o 6 letti con bagni e docce in condivisione, il reparto B – ristrutturato di recente – ospita camere multiple con bagno. Le mamme possono tenere il bambino in camera e si può usufruire del servizio di partoanalgesia attivo 24 ore su 24.

Servizi offerti:

– Ambulatorio di ostetricia gravidanza fisiologica

– Ambulatorio gravidanze a rischio

– Ambulatorio prevenzione del parto pretermine

– Ambulatorio ecografia e diagnosi prenatale

– Diagnosi prenatali invasive (amniocentesi, villocentesi)

– Test di screening prenatale (translucenza nucale e duo test)

– Metodiche di contenimento non farmacologico del dolore da parto

– Analgesia epidurale gratuita h24 7giorni/7

– Servizio neonatologico/pediatrico h24

– Centro raccolta sangue del cordone ombelicale

– Rooming-in

– Ambulatorio Medicina Fetale

– Banca del latte umano

Cosa NON offre la struttura:

– Medico di guardia ostetrico h24

– Pronto Soccorso Ostetrico

– Chirurgia interventistica fetale

– Parto in acqua

– Ambulatorio dolore cronico post-partum

– Servizi dedicati alla patologia onco-ematologica in gravidanza

– Monitoraggio gravidanze a rischio per placenta accreta

– Terapia Intensiva Neonatale

Ospedale del Mugello di Borgo San Lorenzo

L’Ospedale del Mugello di Borgo San Lorenzo è stato riconosciuto dall’Oms e dall’Unicef “Ospedale amico dei bambini” che assicura che tutti gli ospedali accolgano nel miglior modo possibile i bambini neonati e che divengano centri di sostegno per l’allattamento materno. Promuovere, proteggere e sostenere l’allattamento materno è un obiettivo di salute che deve impegnare le strutture e gli operatori sanitari, ma sempre di più coinvolgere l’intero tessuto sociale, famiglie, il mondo dell’istruzione e dell’informazione, l’intera comunità, per realizzare le condizioni perché le madri possano allattare in maniera ottimale.

Servizi offerti:

– Ambulatorio di ostetricia gravidanza fisiologica

– Ambulatorio gravidanze a rischio

– Ambulatorio prevenzione del parto pretermine

– Ambulatorio ecografia e diagnosi prenatale

– Metodiche di contenimento non farmacologico del dolore da parto

– Servizio neonatologico/pediatrico h24

– Medico di guardia ostetrico h24

– Parto in acqua

– Centro raccolta sangue del cordone ombelicale

– Rooming-in

– Certificazione ‘Ospedale Amico del Bambino’

Cosa NON offre la struttura:

– Diagnosi prenatali invasive (amniocentesi, villocentesi)

– Test di screening prenatale (translucenza nucale e duo test)

– Analgesia epidurale gratuita h24 7giorni/7

– Pronto Soccorso Ostetrico

– Chirurgia interventistica fetale

– Ambulatorio dolore cronico post-partum

– Ambulatorio Medicina Fetale

– Servizi dedicati alla patologia onco-ematologica in gravidanza

– Monitoraggio gravidanze a rischio per placenta accreta

– Terapia Intensiva Neonatale

 

Decidere in quale ospedale partorire non è sempre facilissimo, ma molte future mamme hanno le idee ben chiare: solitamente ci si orienta verso strutture conosciute e il più possibile vicino alla propria residenza, per questioni di carattere pratico. Sarebbe molto meglio però scegliere l’ospedale dove avere il proprio figlio, attrezzato e in linea con le proprie necessità, orientarsi verso le strutture che hanno i servizi migliori per il parto, per l’assistenza alla neomamma e al bambino.