Scabbia nei bambini: 2 cause, 6 sintomi e 3 trattamenti

Scabbia nei bambini: 2 cause, 6 sintomi e 3 trattamenti

Se qualche zona della pelle del tuo bambino diventa rossa o il bambino soffre di eruzioni cutanee e vesciche, allora dovresti leggere questo articolo. Il tuo tesorino potrebbe avere la scabbia.
Quindi, cos’è la scabbia, come si contrae, come si individua e come si tratta? Non farti prendere dal panico! Qui avrai tutte le risposte.

Cos’è la scabbia?

La scabbia è una condizione di prurito della pelle dovuto allo Sarcoptes scabiei, un minuscolo parassita. Questi acari fanno sì che l’area interessata diventi rossa e molto pruriginosa. La scabbia è contagiosa e qualsiasi contatto con un individuo che soffre di scabbia può far diffondere l’infezione. Fortunatamente, i farmaci contribuiscono in maniera notevole ad alleviare la sensazione di prurito.

Cause della scabbia nei bambini

Responsabile dell’infezione è un acaro. La femmina deposita le uova proprio sotto la pelle del bambino. Le uova e le larve “viaggiano”, poi, verso la superficie della pelle. Sono proprio queste larve che si diffondono sulle diverse zone della pelle del bambino. E la reazione allergica alle larve scatena la condizione di prurito. Alcune delle cause più importanti che portano alla scabbia includono:

1. Contatto fisico ravvicinato con individui che soffrono di scabbia.
2. Condivisione di vestiti e biancheria da letto con individui affetti da scabbia.


Leggi anche: 20 giochi divertenti da fare col tuo bambino che favoriscono il suo sviluppo

Sintomi della scabbia nei bambini

Come individuare la scabbia? Leggere la nostra lista dei sintomi più comuni ti aiuterà a riconoscere se il tuo piccolino ne soffre o meno:

1. Pelle arrossata e graffiata a causa del prurito.
2. Piccole vesciche o gonfiore sulla pelle del bambino.
3. Piaghe.
4. Eruzioni cutanee.
5. Piccole crosticine.
6. Per i bambini, le aree più comuni in cui si verifica l’infezione da scabbia sono il collo, lo scalpo, il viso, le piante dei piedi e i palmi delle mani.

Diagnosi della scabbia nei bambini

I dottori possono identificare velocemente se il bambino soffre o meno di scabbia. Un esame attento degli acari aiuta a identificare il problema. Alcuni medici possono anche esaminare un pezzo di pelle del bambino al microscopio alla ricerca degli acari e delle loro uova ed escrementi.

Trattamento della scabbia nei bambini

Nella maggior parte dei casi di scabbia infantile, dottori e dermatologi raccomandando una crema o una lozione da applicare sulle zone affette. Ecco alcune delle creme che aiutano a trattare la scabbia nei bambini.

1. Crema a base di permetrina

Applicare la crema a base di permetrina sulla zona colpita durante la notte e risciacquare la mattina successiva. Continuare il trattamento per una settimana. La crema a base di permetrina è molto efficace per trattare la scabbia nei neonati dai due mesi in su.

2. Crema a base di crotamitone

La crema a base di crotamitone fornisce grande sollievo per il bambino. Applicare la crema al crotamitone una volta al giorno per due giorni e risciacquare 48 ore dopo l’ultima applicazione.

3. Pomata allo zolfo

La pomata allo zolfo è il miglior rimedio per i bambini che soffrono di scabbia e anche il più sicuro. Applicare la pomata allo zolfo per tre notti consecutive e risciacquare 24 ore dopo l’ultima applicazione.

Applica la crema sullo scalpo, sulla testa, sul viso e sulle orecchie del bambino. Assicurati di tagliargli le unghie e ti eliminare lo sporco nascosto al di sotto. Applica la crema anche sulle dita. Usa la crema prima di mettere a letto il bambino e risciacqua la zona il giorno dopo.


Potrebbe interessarti: Sonno dei bambini da 4 a 6 mesi: come fare

Prevenire la scabbia nei bambini

Per prevenire di contrarre nuovamente la scabbia, segui questi consigli.

1. Lava regolarmente tutti i vestiti e la biancheria.
2. Impedisci che il bambino venga a contatto con individui affetti da scabbia.
3. Lascia fuori tutti gli oggetti per la casa che non puoi lavare.
4. Garantisci una pulizia costante del tuo bambino e dell’ambiente che lo circonda.

Il tuo bambino ha sofferto di scabbia? Come lo hai curato?