Le migliori frasi de “Il segreto”

-
23/12/2016

Le migliori frasi de “Il segreto”

Una lista de Le migliori frasi de “Il segreto”, la tele-novela spagnola che sta letteralmente facendo impazzire molti italiani e che nasce da un’idea di Aurora Guerra e dalla penna di Alejandra Balsa, in onda nel nostro paese dal 2013. La serie ruota attorno alle vicissitudini della ricca stirpe dei Montenegro, una famiglia dell’alta borghesia che vive in un piccolo paese del nord della Spagna, con la perfida matriarca Donna Francisca Montenegro, vedova di Salvador Castro, che trama costantemente contro coloro che osano affrontare il suo potere. Ecco per voi le migliori frasi de “Il segreto”:

  1. “Non preoccuparti. Ti circondano libellule azzurre. Si prenderanno cura di te.” dice Raimondo da giovane a Francisca
  2. Francisca da Giovane a Salvador Castro: “Non capite, Salvador. Io non posso strapparmi dal cuore Raimondo Ulloa da un giorno all’altro. Per meglio dire, non voglio farlo.”
  3. La tata a Francisca Montenegro da giovane: “Francisca Montenegro, ascoltami: il suo peggior castigo sarà la tua felicità, mi senti? Vai. Fai quello che desideri fare.”
  4. Isabel,, madre di Raimondo a Francisca: ” Voglio dirti che non cercherò di renderti la vita più facile. Semplicemente cerco di evitare il ridicolo al matrimonio del mio unico figlio. – ” Vergine, Santa! L’amore. L’amore finisce e quello che rimane è il rispetto ed il benessere economico, cosa che certamente non ti è sfuggita.”
  5. “Ti fai desiderare, come sempre. Sapevo che non mi avresti reso facile il ritorno da te. Non lo hai fatto in passato e non sarà diverso ora.Ma ormai ci sono quasi e lo sai. Questa volta non potrai scappare.” Donna Agueda rivolgendosi al paesino di Puente Viejo.
  6. “In realtà molte persone non sanno leggere e non per questo la loro esistenza è triste.” commentò Pepa.
  7. “Lei stessa mi raccontò tutto questo con le lacrime agli occhi, Pepa. Non sono pettegolezzi di cortile.” Affermò Donna Augueda, sicura. “Josefa non era tua madre, credimi.”
  8. “Le levatrici non sono trattate bene, se non come uccelli migratori.” ripetè Pepa e Donna Augueda.


Leggi anche: Frasi per la festa del papà che non c’è più