Anatra all’arancia: ricetta semplice e buonissima

-
14/12/2021
Anatra all’arancia: ricetta semplice e buonissima

Sommario Ricetta

Ecco la ricetta dell'anatra all'arancia, un secondo speciale per occasioni speciali come le festività natalizie o cene importanti. Scopri come cucinare al meglio l'anatra con un aroma delicato di arancia.

Preparazione:
10 minuti
Cottura:
2 ore
Porzioni:
6 persone

Ingredienti Ricetta

  • Anatra 1
  • Arance 2
  • Olio Extravergine di Oliva q.b.
  • Cipolla 1
  • Vino Bianco 1/2 bicchiere
  • Dado per Brodo 1
  • Zucchero q.b.
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.
  • Salvia Qualche Foglia

Informazioni Nutrizionali

  • Porzione 100 g
  • Calorie 270
  • Grassi 11,7 g
  • Grassi saturi 4,7 g
  • Carboidrati 10 g
  • Fibre 1,2 g
  • Proteine 34 g
  • Colesterolo 135 mg

Anatra all’arancia: ricetta semplice e buonissima

Siamo felici di presentarvi un grande classico, tipico della cucina italiana, adatto per le grandi occasioni: l’anatra all’arancia. Una ricetta adatta davvero a tutte le cene speciali e alle festività natalizie. Si tratta di un secondo con origini antiche, sembrerebbe a Firenze, dove il succo degli agrumi era utilizzato per conservare le carni. Questo secondo è particolarmente semplice da preparare, ma è necessario seguire bene tutti i passaggi e consigli che vi forniremo, in modo da ottenere un risultato da far leccare i baffi anche ai più scettici. Come per ogni ricetta, ma soprattutto per questa è fondamentale che gli ingredienti siano di primissima qualità, con arance italiane e anatre provenienti da allevamenti affidabili. La bontà dell’anatra all’arancia infatti dipende anche dalla qualità delle carni impiegate. Scopriamo allora tutti i passaggi da seguire per cucinare una eccezionale anatra all’arancia.

Anatra con l'arancia come si prepara

Ricetta dell’anatra all’arancia: come si prepara

Ecco come preparare un secondo a base di anatra all’arancia eccezionale:

  1. Rimuovete tutte le penne residue dall’anatra se ci sono
  2. Tagliate l’anatra in pezzi di dimensioni similari
  3. In una casseruola mette olio, la cipolla tagliata finemente e la salvia
  4. Fate soffriggere gli ingredienti
  5. Aggiungete la buccia di mezza arancia finemente tagliata
  6. Mettete infine i pezzi di anatra a rosolare per qualche minuto
  7. Quando perfettamente rosolati dappertutto, aggiungete il vino bianco a sfumare
  8. Appena evaporata la parte alcolica del vino, aggiungete il brodo
  9. Continuate a far cuocere fino a che l’anatra non avrà raggiunto il giusto punto di cottura (circa 70-75 gradi interni)
  10. Appena cotta rimuovete i pazzi dal tegame
  11. Raccogliete il fondo di cottura e filtratelo con un colino
  12. Rimettetelo nella casseruola e aggiungete poco zucchero e il succo delle arance
  13. Se necessario aggiungete un pizzico di farina per rapprendere la salsa
  14. Una volta realizzata la salsa, aggiungete nuovamente i pezzi di anatra
  15. Bagnate ogni pezzo di anatra con la salsa e servitelo ancora caldo.

anatra con salsa all'arancia

Consigli per preparare l’anatra all’arancia

L’anatra all’arancia è un piatto che si presta bene anche ad essere preparato con anticipo. Per questo motivo viene spesso usato come piatto per le feste natalizie. Potete ad esempio preparare tutto il giorno di prima di Natale. L’importante sarà poi riscaldare adeguatamente il piatto, avendo cura però di utilizzare un fuoco molto basso, in modo da evitare che l’anatra si secchi eccessivamente.

Petti di anatra con arancia

Se volete semplificare la preparazione, potete anche optare per preparare solo petti d’anatra, in modo da garantire a tutti i pezzi una cottura uniforme, che difficilmente il pezzo intero riesce a raggiungere.

Come si conserva l’anatra all’arancia

L’anatra è un piatto che difficilmente avanzerà, vedrete. Nel caso in cui però avanzasse, vi suggeriamo di lasciarla freddare completamente, di riporla in un contenitore chiuso ermeticamente e di riporla in frigorifero. Così conservata, l’anatra all’arancia può essere consumata entro 2 giorni.


Caterina Braccini
  • Esperta in moda, beauty, viaggi e cucina
  • Laureata in Scienze della Comunicazione Digitale e d'Impresa
Suggerisci una modifica