Brasato al Barolo: ricetta originale piemontese

-
17/12/2021
Brasato al Barolo: ricetta originale piemontese

Sommario Ricetta

Ecco la ricetta piemontese originale del brasato al Barolo. Una ricetta semplice con ingredienti semplici come il vino rosso intenso e la carne di manzo, per festeggiare degnamente le festività.

Preparazione:
10 minuti
Cottura:
2 ore
Porzioni:
6 persone

Ingredienti Ricetta

  • Carne di manzo (girello, noce, cappello del prete) 1,2 kg
  • Barolo 1 bottiglia
  • Cipolla 1
  • Carota 2
  • Sedano 1
  • Olio Extravergine di Oliva q.b.
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.

Informazioni Nutrizionali

  • Porzione 100 gr
  • Calorie 205
  • Grassi 6,6 g
  • Grassi saturi 1,9 g
  • Carboidrati 2,5 g
  • Zuccheri 0,5 g
  • Proteine 35,6 g
  • Colesterolo 120 mg

Brasato al Barolo: ricetta originale piemontese

Ecco una delle ricette originali più importanti della nostra cucina, particolarmente adatte per le feste, anche quelle natalizie. Si tratta della ricetta originale piemontese del brasato al Barolo. Un piatto che ha origine diversi secoli fa, per la precisione tra il diciassettesimo e il diciottesimo secolo, ma che ancora oggi è molto apprezzato e cucinato per le occasioni importanti. La ricetta è molto semplice e prevede l’utilizzo di pochi ingredienti, che devono però essere di eccellente qualità. Ingrediente principe della ricetta è proprio il vino rosso Barolo, che va scelto di altissima qualità, perché sarà determinante per il gusto del brasato. Il pezzo di carne di manzo utilizzato in genere nella ricetta è il girello, la noce o il capello del prete. Per scegliere il pezzo vi consigliamo di esaminare la marezzatura della carne. Scegliete sempre il pezzo più marezzato, cioè con la maggiore infiltrazione di grasso nella carne. Questo vi garantirà un brasato più saporito e morbido. Seguite le nostre indicazioni passo passo e vedrete che otterrete un brasato al Barolo fenomenale.

Brasato al Barolo a fette

La marinatura della carne per il brasato

Prima ancora della cottura del nostro brasato, è necessario affrontare un passaggio fondamentale: la marinatura del pezzo di manzo. Questo passaggio è fondamentale per conferire alla carne il gusto tipico di questa ricetta.

Mettete in una ciotola, preferibilmente in vetro, il pezzo di manzo. Scegliete un contenitore non troppo più grande del pezzo di carne. Aggiungete la cipolla, il sedano e le carote in pezzi. Versate poi sopra al contenuto l’intera bottiglia di Barolo, fino a coprire interamente gli ingredienti. Lasciate la carne nella marinata per 24 ore in frigorifero, rigirando di tanto in tanto la carne.

Una volta fatta questa procedura, possiamo passare alla preparazione del brasato.

Brasato al Barolo: come si prepara

Dopo aver marinato a dovere la carne, potete seguire i seguenti passaggi per la cottura:

  1. Togliete il pezzo di carne di manzo dalla marinatura (conservate la marinatura che vi sarà utile per i passaggi successivi)
  2. Asciugatelo accuratamente
  3. Preparate una casseruola che vada bene sia per il fornello che per il forno e metteteci abbondante olio extravergine di oliva
  4. Infarinate leggermente il pezzo di carne e mettetelo a rosolare a fiamma viva nella casseruola
  5. Salate il pezzo di carne
  6. Una volta rosolati tutti i lati, mettete prima le verdure della marinatura e salate nuovamente
  7. Infine sfumate con tutto il vino della marinatura
  8. A questo punto, una volta tornato il bollore, abbassate la fiamma, mettete il coperchio e continuate a cuocere per almeno due ore
  9. In alternativa potete chiudere la casseruola con il suo coperchio e metterla in forno a 170 gradi per almeno 3 ore
  10. Una volta che la carne sarà così morbida, quasi da staccarsi con la forchetta, terminate la cottura
  11. Levate di nuovo la carne dalla casseruola e mettetela da parte
  12. Frullate l’intero fondo di cottura, al fine di farne una salsa densa
  13. Tuffate nuovamente il brasato nella sua salsa
  14. Servite il brasato a fette, inondate da abbondante salsa.

Brasato al vino rosso

Consigli per la preparazione del brasato

Il brasato è un piatto che non avanza! Quindi vi consigliamo di prepararne generose quantità, se ci tenete che avanzi.

Come già detto, la qualità del vino rosso Barolo è essenziale, perché trasferisce interamente le sue proprietà al pezzo di carne.

Non lesinate sul tempo di cottura, perché più il brasato è cotto dolcemente, a bassa temperatura, per un tempo prolungato e più il risultato sarà morbido e saporito.

Potete optare come contorno per un ottimo purè fatto in casa, oppure delle ricche patate al forno.

Purè con Brasato al Barolo

Secondo noi il brasato merita di essere abbinato, in un piatto unico, a un risotto alla parmigiana molto semplice.

Conservazione del brasato al vino rosso Barolo

Potete conservare il brasato in un contenitore ermetico in frigorifero. Così conservato, potete consumarlo entro 2 giorni.

Per consumarlo vi consigliamo di riscaldarlo in microonde o in pentola a fiamma bassa per alcuni minuti.


Caterina Braccini
  • Esperta in moda, beauty, viaggi e cucina
  • Laureata in Scienze della Comunicazione Digitale e d'Impresa
Suggerisci una modifica