Chiacchiere, frappe o bugie di carnevale: ricetta originale

Caterina Braccini
  • Esperta in moda, beauty, viaggi e cucina
Chiacchiere, frappe o bugie di carnevale: ricetta originale

Sommario Ricetta

La classica ricetta di carnevale delle chiacchiere, anche conosciute come frappe o bugie. Un semplice impasto leggermente dolce fritto e decorato in tanti modi. Scopriamo come si preparano.

Preparazione:
10 minuti
Cottura:
10 minuti
Porzioni:
40

Ingredienti Ricetta

  • Farina 00 1000
  • Burro 100 g
  • Zucchero 140 g
  • Grappa 40 g
  • Uova 7
  • Lievito per Dolci 12 g
  • Vaniglia 1 baccello
  • Sale q.b.
  • Olio di semi di girasole q.b.
  • Zucchero a velo q.b.

Informazioni Nutrizionali

  • Porzione 1
  • Calorie 60
  • Grassi 3,67 g
  • Grassi saturi 0.56 g
  • Carboidrati 4,67 g
  • Zuccheri 0,9 g
  • Fibre 0,2 g
  • Proteine 0,5 g
  • Colesterolo 0,02 mg

Chiacchiere, frappe o bugie di carnevale: ricetta originale

Quando arriva il carnevale, in tutta Italia i bar e le pasticcerie si riempiono di chiacchiere. Si tratta di dolci molto semplici, un pezzo di pasta fritto e poi decorato con zucchero a velo e altre decorazioni. Ogni regione italiana gli ha dato un nome differente, come bugie, chiacchiere, frappe, cròstoli, galani, rosoni, lasagne, pampuglie, etc. In tutti questi casi, stiamo parlando dello stesso dolce caratteristico del carnevale. In genere hanno forma rettangolare, ma si possono trovare, sempre in base alla regione, di altre forme. La ricetta delle chiacchiere è davvero semplice, ma è importante seguire ogni passo del nostro procedimento. Scopriamo come si preparano.

Come si preparano le chiacchiere

Come preparare le chiacchiere o frappe

Ecco tutti i passaggi per cucinare delle meravigliose e festose chiacchiere:

  1. Iniziate setacciando la farina e il lievito
  2. Vi consigliamo di utilizzare una planetaria, con agganciata la foglia
  3. Mettete la farina, il lievito, 6 uova sbattute, la grappa e un pizzico di sale
  4. Azionate la planetaria e fate amalgamare bene in composto
  5. Mettete a questo punto il gancio nella planetaria
  6. Aggiungete il burro e la vaniglia
  7. Fate impastare per almeno 10 minuti, o fino a quando l’impasto non risulterà perfettamente omogeneo, compatto e lavorabile
  8. Lavorate su un piano il composto e fate una panetto sferico
  9. Avvolgetelo con la pellicola e lasciatelo riposare fuori dal frigo per 40 minuti o anche di più
  10. Dividete poi in panetti più piccoli l’impasto e stendetelo abbastanza sottile (utilizzate un tirapasta se lo avete)
  11. Ripiegate in due l’impasto e stendetelo nuovamente
  12. Fate scaldare l’olio di semi alla temperatura di frittura di circa 160 gradi
  13. Tagliate con una rotella a taglio smerlato la pasta stesa in rettangoli di circa 4 centimetri per 8
  14. Immergete poche per volta le chiacchiere e rigiratele a metà cottura, fino a che non saranno ben dorate
  15. Una volta pronte mettetele ad asciugare l’olio in eccesso su della carta assorbente
  16. Quando saranno completamente fredde, mettetele su un vassoio e decoratele con abbondante zucchero a velo.

Chiacchiere pronte

Consigli per cucinare le frappe o bugie

La parte importante nella preparazione delle frappe o chiacchiere è sicuramente la frittura, che deve avvenire intorno ai 180 gradi.

Per quanto riguarda la grappa, ci sono varianti che prevedono altri liquori, come il marsala o il rum.

La versione classica delle frappe prevede la decorazione solo con abbondante zucchero a velo. Ne esistono però altre varianti con altre decorazioni, come con miele o polvere di cioccolato.

Negli ultimi anni si è inoltre andata affermando un’altra versione leggermente più salutare: le chiacchiere o frappe fatte al forno. Si tratta della versione più light, in cui le frappe vengono spruzzate di olio prima di essere infornate.

Se vi piace il retrogusto agrumato, potete anche aggiungere all’impasto della scorza di limone grattugiata.

Per quanto riguarda la forma, ogni regione, ogni famiglia, hanno la loro preferita con cui prepararle.

Frappe al miele

Come si conservano le frappe o chiacchiere

Le frappe possono essere conservate fuori dal frigo, in un vassoio coperto, in modo da conservarne la fragranza.

Così conservate possono essere consumate entro 4 giorni.