Risotto al telefono: riso al pomodoro filante

Caterina Braccini
  • Esperta in moda, beauty, viaggi e cucina
Risotto al telefono: riso al pomodoro filante

Sommario Ricetta

La ricetta del risotto al telefono è il modo per mangiare il riso in modo diverso dal solito. Un primo piatto con pochi ingredienti, come riso, pomodoro e mozzarella. Un risotto filante che ricorda il ripieno di un supplì.

Preparazione:
10 minuti
Cottura:
18 minuti
Porzioni:
4 persone

Ingredienti Ricetta

  • Riso carnaroli 360 g
  • Mozzarella 160 g
  • Passata di pomodoro 250 g
  • Brodo vegetale 2 l
  • Scalogno 1
  • Olio Extravergine di Oliva q.b.
  • Parmigiano Reggiano q.b.
  • Sale q.b.

Informazioni Nutrizionali

  • Porzione 100 g
  • Calorie 370
  • Grassi 6,7 g
  • Grassi saturi 1,25 g
  • Carboidrati 65,8 g
  • Zuccheri 3,85 g
  • Fibre 2,65 g
  • Proteine 7,45 g
  • Colesterolo 2 mg

Risotto al telefono: riso al pomodoro filante

Se siete stufi di fare il risotto sempre allo stesso modo, abbiamo trovato per voi una ricetta semplice da preparare, ma golosissima. Si tratta del risotto al telefono. Un risotto a base di pomodoro e mozzarella, bello filante, che ricorda l’interno di un supplì. Il nome deriva proprio dalla mozzarella sciolta nel risotto, che diventa bella filante e sfiziosa. Sono necessari pochissimi ingredienti per prepararlo, ma il risultato è assicurato e sarà sicuramente apprezzato da grandi e bambini. Il procedimento è lo stesso del risotto, con la particolarità che a fine cottura, in fase di mantecatura, aggiungeremo una dose abbondante di mozzarella da far sciogliere. Scopriamo come si prepara il risotto al telefono filante al pomodoro.

Come si prepara il risotto al telefono filante con mozzarella e pomodoro

Ecco tutti i passaggi da seguire per preparare il risotto filante:

  1. Per prima cosa dedicatevi a tagliare la mozzarella


    Leggi anche: Yogurt bowl con riso soffiato e cioccolato, ricetta golosa

  2. Tagliate la mozzarella a cubetti piccolissimi e mettetela a scolare in uno scolapasta
  3. Passate poi a sminuzzare lo scalogno e mettetelo in una pentola capiente
  4. Aggiungete un filo di olio e fate soffriggere
  5. Una volta imbiondita, aggiungete il riso a tostare per un minuto
  6. Quando il riso sarà tostato, aggiungete il pomodoro e continuate a girare
  7. Dopo qualche minuto allungate con un mestolo di brodo e continuate a cuocere
  8. Da questo momento contate circa 18 minuti di cottura
  9. Dopo i primi nove minuti di cottura, aggiungete il sale
  10. Continuate la cottura, aggiungendo un mestolo di brodo ogniqualvolta sia necessario
  11. A fine cottura spegnete e passate alla mantecatura
  12. Aggiungete quindi il parmigiano e la mozzarella, girando il risotto
  13. Correggete di sale se necessario
  14. Quando la mozzarella si sarà completamente sciolta, servite il risotto, ancora caldo.

Come si cucina riso filante


Potrebbe interessarti: Supplì al telefono: gustosa ricetta romana da non perdere

Consigli per cucinare il risotto al telefono con mozzarella e pomodoro

Per preparare il risotto filante potete anche usare un mix diverso di formaggi. Potreste ad esempio aggiungere anche della scamorza affumicata, per aggiungere una nota affumicata.

Se vi piace potete aggiungere anche a fine cottura su ogni piatto una foglia di basilico.

Fate attenzione alla cottura del riso, perché ogni tipologia ha un tempo di preparazione differente.

Quando mettete i formaggi, tra cui la mozzarella nel riso, assicuratevi di aver spento il fornello. I formatti infatti vanno sciolti a una temperatura più bassa di quella di cottura.

Come sempre cercate di lasciare il risotto piuttosto liquido prima di spegnere la fiamma, anche detto “all’onda”. Il risotto si addenserà molto e resterà cremoso e non secco.

Risotto filante impiattato

Come si conserva il riso al sugo filante

Potete conservare il risotto filante in un contenitore ermetico in frigorifero. Così conservato, potete consumarlo entro 2 giorni.

Per consumarlo nuovamente, potete metterlo in forno a 180 gradi per qualche minuto, oppure scaldarlo in padella con l’aggiunta di poca acqua.