Carote biologiche o non biologiche: quale scegliere?

-
16/01/2018

Carote biologiche o non biologiche: quale scegliere?

Gli studi dimostrano che le carote biologiche sono a basso contenuto di nitrati, rispetto alle loro controparti coltivate convenzionalmente, ma questo non è certo l’unico motivo per cui le carote biologiche sono migliori delle carote non bio. Ecco un rapido confronto del contenuto di nutrienti delle carote biologiche rispetto a quelle non biologiche.

Carote biologiche e contenuto in nitrati

Diversi studi hanno trovato livelli inferiori di nitrati nelle carote biologiche rispetto alle carote coltivate in modo convenzionale. Uno studio polacco presentato alla Conferenza internazionale IFOAM del 2000, ad esempio, ha rilevato che le carote biologiche contengono da 3 a 4 volte meno nitrati rispetto alle loro controparti non biologiche. Questo studio ha analizzato le carote di dieci fattorie biologiche e dieci fattorie convenzionali e intensive in Polonia. Sebbene non siano considerati nocivi come tali per gli adulti sani, i nitrati sono precursori dei nitriti che a loro volta possono essere convertiti in nitrosammine, cancerogene in determinate condizioni, compresi gli ambienti acidi come lo stomaco. Tuttavia, la vitamina C e altri antiossidanti possono prevenire efficacemente la formazione di nitrosamina, motivo per cui le verdure, che sono naturalmente ricche di antiossidanti, non hanno dimostrato di esercitare effetti cancerogeni, anche se contengono quantità relativamente elevate di nitrati. Infatti, numerosi studi dimostrano che le verdure, anche se contengono nitrati, possono fornire protezione contro il cancro.


Leggi anche: Miglior maschera nera: quale scegliere

Carote, quali sono indicate per i bambini

L’American Academy of Pediatrics consiglia con diversi studi di evitare di dare ai bambini alimenti che abbiano un alto contenuto di nitrati. Per questo in caso di preparazioni per bambini, converrà scegliere delle carote biologiche.

Si consiglia quindi la scelta di carote molto fresche e biologiche, per offrire al bambino tutti i nutrienti di cui ha bisogno ed evitare di fargli assumere un livello di nitrati sconsigliato.