Semi di Chia e Semi di Lino: proprietà e benefici

Serena Basciani
  • Giornalista e Content Editor
  • Esperta in Personal Branding

I Semi di Chia e i Semi di Lino sono quelli, nella famiglia dei semi, con le maggiori proprietà. Entrambi sono considerati alleati della salute cardiovascolare poiché ricchi in acidi grassi essenziali Omega-3 che aiutano a combattere l'ipercolesterolemia e l'ipertensione. Abbiamo chiesto alla nutrizionista biologa Luisa Rivelli qualche ricetta sfiziosa per mangiarli diversamente dal solito

Semi di Chia e Semi di Lino: proprietà e benefici

Perché utilizzare i semi di lino e i semi di chia nelle preparazioni delle nostre ricette?
Ogni tipologia di semi può essere di giovamento per completare le pietanze. I semi sono ricchissimi di proprietà nutritive e donano quel tocco in più alle preparazioni. Se associati poi alle spezie, il risultato è davvero eccezionale. Ma quali sono realmente le proprietà e i benefici dei semi di chia e dei semi di lino e come possiamo utilizzarli all’interno dei nostri pasti?

Semi di Chia e Semi di Lino: Proprietà

Proprietà dei Semi di Lino

I Semi di Chia e i Semi di Lino sono tra i semi con maggiori benefici. Abbiamo chiesto alla biologa nutrizionista Luisa Rivelli, di spiegarci quali sono le loro caratteristiche principali:

Le proprietà dei Semi di Lino e dei Semi di Chia secondo la nutrizionista: omega 3 e fibre

Entrambi sono totalmente senza glutine, quindi utilizzabili anche nell’alimentazione dei celiaci.
I Semi di Chia sono piccoli e scuri ed è fondamentale mangiarli crudi per non perdere la loro qualità; inoltre, grazie al gel che rilasciano quando sono in ammollo, sono in grado di sostituire le uova nelle ricette.


Leggi anche: I 30 migliori Balsamo per capelli, una guida alla scelta

Proprietà dei Semi di Chia

I semi di lino hanno unaforma ovale, lisci, lucidi ed aguzzi; sono considerati alleati della salute cardiovascolare poiché sono ricchi in acidi grassi essenziali Omega-3 che aiutano a combattere l’ipercolesterolemia e l’ipertensione.Come i semi di chia, i semi di lino se assunti con regolarità permettono al nostro organismo di riequilibrare l’intestino

I Valori Nutrizionali di Semi di Chia e Semi di Lino e le dosi consigliate

Tabella Valori Semi di Chia

Come possiamo vedere dalla tabella che riporta i valori nutrizionali dei semi di chia e dei semi di lino ci sono delle piccole differenza tra i due, calcolati sulla base di 100 grammi di prodotto.  Parlando con chi li vende nelle botteghe equo solidali abbiamo scoperto che c’è anche una non proprio sottile differenza di prezzo, dovuta soprattutto al fatto che i primi sono un prodotto di importazione. i Semi di Chia infatti sono originari del Messico, del Guatemala, del Nicaragua e del Belize ed hanno bisogno di un clima tropicale per crescere e questo vuol dire che non possono essere inseriti in una lista di prodotti a Km 0.


Potrebbe interessarti: Semi di lino: 9 usi e proprietà

Per quanto riguarda le dosi di consumo quotidiano consigliate: di semi di chia si suggerisce di non superare mai, anche se in assenza di controindicazioni, la dose di due cucchiai al giorno. Per il consumo dei semi di lino invece si coniglia di stare tra i tre ed i sei cucchiaini al giorno. Gli esperti consigliano di macinarli per facilitare l’assimilazione da parte del nostro organismo, tuttavia in questo modo non si conserveranno a lungo. Sarebbe perciò preferibile triturarli man mano che si consumano così da non compromettere la lunga conservazione che, senza essere macinati, arriva anche fino a due anni.

Differenze tra Semi di Lino e Semi di Chia

Semi di Chia e Semi di Lino

Nonostante la tendenza a pensarli simili, anche come proprietà i semi di lino ed i semi di chia sono diversi tra loro.
Nella concentrazione stessa dell’ALA c’è una differenza perché i semi di lino ne hanno una quantità leggermente superiore rispetto ai semi di chia. Oltre a offrire grassi sani, l’olio di semi di lino, per esempio può anche aiutare a favorire l’assorbimento della vitamina D. Confrontando le proteine ​​vegetali, i semi di chia hanno un leggero vantaggio rispetto ai semi di lino, perché due cucchiai di semi di chia contengono quasi 5 grammi di proteine ​​vegetali. I semi di chia contengono più calcio, e vitamina B1 rispetto quelli di lino.

L’ALA – Acido alfa-linolenico

I semi di lino e di chia contengono entrambi l’acido alfa-linolenico (ALA) che è un grasso essenziale appartenente alla serie degli omega 3. L’ALA deve essere necessariamente introdotto con l’alimentazione perché l’organismo umano non è in grado di produrlo. L’ALA si trova anche nelle noci e contribuisce al mantenimento di una frequenza e di una capacità cardiaca regolare; sembra che possa anche aiutare a ridurre la formazione di coaguli di sangue.

L'ALA - Acido alfa-linolenico

Non solo per l’apparato cardiocircolatorio, ma l’ALA viene anche consigliato, anche se ancora non sono certi gli studi sul beneficio verso queste ulteriori patologie, per i casi di artrite reumatoide, sclerosi multipla, lupus eritematoso sistemico, diabete, disturbi renali, colite ulcerosa, malattia di Crohn, BPCO (Broncopneumopatia cronica ostruttiva), emicrania, tumori della pelle e altre forme di cancro, depressione e disturbi allergici e infiammatori come la psoriasi e l’eczema.

Controindicazioni Semi di Chia e Semi di Lino

Come per tutte le cose, anche per l’alimentazione, bisogna cercare di adattare gli alimenti, anche quelli che sembrano più salutari, alle personali caratteristiche ed esigenze del singolo. Esistono infatti dei casi specifici in cui non è consigliato assumere Semi di Chia e Semi di Lino. Sempre la Rivelli ci aiuta a rispondere a questa domanda:

I semi avendo molte fibre come descritto, e in particolare le mucillagini dei semi di lino, possono provocare diarrea e gonfiore. Non è consigliato assumerli se si soffre di colon irritabile e di diverticolite

I Semi di Chia ed i semi di Lino proprio per la probabilità di creare mal di pancia, gonfiore e diarrea, vengono sconsigliati come grande consumo in gravidanza.

Semi di Lino: alleati dei capelli

Semi di Lino per Capelli

Una delle virtù per cui i semi di lino sono molto conosciuti è quella del giovamento che danno ai capelli, soprattutto al femminile. Sono indicati, infatti, sia per la salute della pelle che del cuoio capelluto grazie alla presenza degli acidi grassi essenziali e acidi alfa linoleici che sono molto utili per rafforzare i capelli e pelle. In questo utilizzo si evidenziano le loro proprietà emollienti, lenitive e cicatrizzanti. Restituiscono al capello elasticità idratandolo e rafforzandolo. Come abbiamo visto in precedenza nell’elencare le proprietà di questo piccolo alimento ha una importante capacità di curare gli eczemi, cosa che torna utilissima nel trattamento della forfora e per prevenire il fastidioso problema dei capelli che si spezzano.

Gli Omega 3 contenuti nei semi di lino nutrono i capelli bloccando la formazione delle doppie punte. Sono anche semplicemente utilizzabili per prevenire il gonfiore dei capelli dovuto all’umidità e facilitano la messa in piega.
Sono facilmente acquistabili in prodotti cosmetici raffinati (per esempio l’olio per capelli ai semi di lino) o con molta pazienza si può provare a fabbricare in casa un gel creando il composto con farina di semi di lino, olio di cocco e acqua.

Semi di Lino e Semi di Chia: 2 ricette

La Rivelli ci ha spiegato come i semi siano utilizzati soprattutto come un arricchimento per le nostre ricette, eppure alcuni pasti più sfiziosi possono anche essere preparati con questo tipo di semi come ingrediente principale; ecco due ricette:

1. Piadina ai Semi di Lino

Piadina ai Semi di Lino

I semi di lino non sono adatti solo ad arricchire pietanze, insalate e panature, secondo la Ravelli, per una cena veloce senza apporto di carboidrati, è possibile anche realizzare una gustosa piadina ai semi di lino, con nessuna aggiunta di qualsiasi tipo di farina. Ovviamente per la farcitura è consigliabile scegliere abbinamenti light: una buona porzione di verdura e una proteina (la nutrizionista consiglia lattughino, pomodorini e yogurt greco).

2. Pudding con i Semi di Chia

pudding semi di chia

Anche per i semi di chia non solo un destino come arricchimento da insalata; per loro la nutrizionista e biologa consiglia un abbinamento con kiwi, latte di cocco e miele in modo da creare un pudding perfetto per iniziare la giornata. La colazione così composta è un perfetto inizio di giornata soprattutto per alleggerire eventuali disturbi di stitichezza.

Dove Acquistare Semi di Chia e di Lino

Per chi ama fare la spesa nella maniera tradizionale i semi di chia e di lino possono essere trovati nelle erboristerie, nelle botteghe del commercio equo e solidale o nei negozi di prodotti biologici e naturali, sia nelle grandi catene di questo genere che nei negozi di gestione più piccola. Per chi ha invece più dimestichezza con gli acquisti online sono tantissime le realtà che si sono attrezzate per vendere i propri prodotti attraverso i più tradizionali e-commerce o anche attraverso la nuovissima tendenza dei social commerce.

semi di chia e lino dove acquistare

Attraverso questi piccolissimi alleati del mangiare sano, possiamo quindi aggiungere beneficio a piatti che magari per pigrizia tendiamo ad acquistare già realizzati. Basta invece solo l’idea e un pochino di organizzazione per realizzarli in casa in modo salutare e veloce.
In particolare questo discorso si adatta alla realizzazione di panature o delle tradizionalipolpette“. Basti pensare a quanto può essere semplice e veloce panare un petto di pollo con semi e pan grattato integrale, o di mais. Oppure mischiare ad un buon macinato fresco i semi insieme ad una verdura, offrendo così a tavola delle polpette ricchissime di materie prime sane per grandi e piccini.

polpette e panatura semi di chia