I 10 luoghi migliori da visitare a maggio

-
20/05/2016

I 10 luoghi migliori da visitare a maggio

Maggio è un ottimo mese per viaggiare, dati gli innumerevoli festival, sparsi un po’ ovunque nel mondo, che celebrano di tutto: dagli spericolati bungee jumper ai teneri elefanti che sfilano alle fiere dei templi. Poiché alcuni dei posti migliori da visitare a maggio si trovano in località piccole e remote, i viaggiatori dovrebbero essere pronti ad organizzarsi in anticipo, specialmente per l’alloggio. Un ulteriore motivo per viaggiare in questo mese primaverile si riscontra nelle gradevoli temperature, né troppo calde, né troppo fredde, ma al giusto livello. Inoltre, è possibile imbattersi in luoghi non sovraffollati, rendendo così molto più piacevole e rilassante il viaggio.

10. Festival di Hay-on-Wye

HayFestival2009

03


Leggi anche: I 10 luoghi migliori da visitare a giugno

Chi pensa che il Festival di Hay-on-Wye, nella contea di Powys, in Galles, sia un’iniziativa esclusivamente per piccoli impresari agricoli, rimarrà stupefatto. Questo festival di maggio celebra, in realtà, la letteratura e le arti nella omonima cittadina gallese. Dal momento che Hay-on-Wye è stata dichiarata la Città Nazionale del Libro in Galles, visto che il piccolo paese di soli 1.900 abitanti possiede ben due dozzine di librerie, un festival della letteratura risulta piuttosto appropriato. L’evento venne inaugurato nel 1988 ed oggi attira 80.000 persone l’anno per discutere di materie letterarie con noti scrittori, filosofi e altri artisti. E’ un momento di profondo e significativo confronto e riflessione su tutti gli aspetti legati al mondo delle lettere.

9. Olanda

Tulips-field-Holland

KONICA MINOLTA DIGITAL CAMERA

I viaggiatori in cerca di un (letterale) “fior di divertimento” dovrebbero dirigersi in Olanda. Il Paese è famoso per le sue vaste distese di fiori a bulbo, che lo accendono in vivaci colori. Questa festa per gli occhi ha inizio a fine marzo o agli inizi di aprile con le fioriture dei delicati fiori di zafferano, anche se è Madre Natura a determinare le date esatte della fioritura. Lo zafferano è seguito dai narcisi, dai piccoli tulipani e dai giacinti. A partire approssimativamente dalla fine di aprile fino a maggio, i campi sono uno spettacolo di colori giacché anche i grandi tulipani entrano in fioritura. Mentre migliaia di bulbi fioriscono in tutta l’Olanda, i campi migliori si trovano nei pressi delle dune del Mare del Nord.


Potrebbe interessarti: 52 luoghi da visitare almeno una volta nella vita

8. Festival degli Elefanti di Thrissur Pooram

tp_005

bnr04

Se pensate che gli elefanti non siano belli, cambierete idea nel vedere i 30 pachidermi, che partecipano al Festival di Thrissur Pooram. I teneri animali indossano copricapo d’oro decorati con campane e piume di pavone, che fanno loro allungare verso il basso le proboscidi non appena la marcia della parata ha inizio. Gli addestratori li cavalcano sul dorso e tengono in mano alti ombrelli, che si scambiano l’un l’altro. Il coloratissimo festival dura una settimana e risale a più di 200 anni fa; vanta spettacoli pirotecnici fino alle 3 del mattino, danze tradizionali e varie attività, che hanno luogo attorno al Tempio di Vadakkunnathan, nel villaggio di Thrissur nel Kerala. E’ uno dei festival più famosi dell’India.

7. Kentucky Derby – Louisville

kentucky

Il Kentucky Derby è stato definito la più grande competizione di due minuti dell’ippica. Nella corsa di cavalli venti purosangue di tre anni gareggiano l’uno contro l’altro, contendendosi le rose; il cavallo vincente in questa prima tappa della Triple Crown (Triplice Corona) viene ricoperto con un manto di rose. Il Kentucky Derby, di 2 km circa, è una delle corse di cavalli più antica degli Stati Uniti, in anteprima nel 1875. Migliaia di fan riempiono Churchill Downs, nel sud di Louisville, in Kentucky, il primo sabato di maggio. Le donne indossano simpatici cappellini e cuffie; il mint julep, ovvero il brandy di menta, fatto con bourbon (whisky) del Kentucky, è la bevanda del giorno.

6. Andalusia

paisajes_donde_siempre_deberia_ser_primavera_226938432_1200x800

La primavera, specialmente il mese di maggio, è un ottimo periodo per visitare la Provincia spagnola dell’Andalusia. Le temperature variano tra i 15°C e i 20°C, il che potrebbero risultare fredde, ma, in realtà, sono calde abbastanza per fare un tuffo nel Mediterraneo o per prendere il sole sulla spiaggia. Le precipitazioni sono limitate. In Andalusia si trovano due delle città più visitate della Spagna: Siviglia e Córdoba. I viaggiatori che visiteranno le due città a maggio non troveranno folle con cui dover contendere, il che renderà il viaggio molto più rilassante. Un ulteriore vantaggio si riscontra nella maggiore probabilità di trovare prezzi inferiori rispetto al resto dell’anno.

5. Bun Bang Fai – Laos

img_9046_pix

Non è necessario essere uno scienziato per godersi il Bun Bang Fai Festival, che ha luogo in tutto il Laos, durante il plenilunio di maggio. I festeggiamenti durano tre giorni, in cui i Laotiani si scatenano in musiche, danze, sfilate e tanto altro divertimento. Il terzo giorno lanciano razzi di bambù nel tentativo di provocare la stagione delle piogge, dal momento in cui le risaie ora iniziano ad avere bisogno di umidità. La persona, il cui razzo volerà più in alto, guadagnerà il titolo di Roger Ramjet; coloro, invece, i cui bambù non riescono a volare, verranno buttati nel fango. Vientiane è un bel posto in cui prendere parte a questo divertente festival.

4. Isola della Pentecoste – Naghol

HERO_NAGHOL_LAND_DIVING

Il Land Diving di Naghol (ovvero, le immersioni nella terra) sull’Isola della Pentecoste, Vanuatu, è un antico rito maschile che si svolge ogni sabato ad aprile e maggio. Si dice che abbia ispirato il bungee jumping, sebbene vi sia una grande differenza: le corde del bungee sono elastiche, le piante rampicanti, utilizzate nel Land Diving, non lo sono. I membri della tribù salgono sulla cima di una torre di viti, costruita a mano ed alta 30 metri, dove fanno una confessione prima di lanciarsi con le liane legate alle caviglie. Le liane dovranno essere della giusta lunghezza. Se troppo lunghe, il lanciatore si ferirebbe; se troppo corte, la testa del jumper non arriverebbe a toccare il suolo, il che viene considerato un buon presagio.

3. Film Festival di Cannes

cannes

Ogni anno, a maggio, l’élite dell’industria cinematografica mondiale, si riversa nella cittadina della riviera francese di Cannes per celebrare il Festival Internazionale del Cinema. Pellicole di tutti i generi vengono proiettate per il pubblico, solo su invito, con la top 20 dei film che si contendono l’ambita Palma d’Oro. Il Film Festival di Cannes, fondato nel 1946, costituisce l’appuntamento cinematografico più prestigioso al mondo. Mentre le proiezioni non sono aperte al pubblico, i fan possono cercare le loro star preferite, non appena entrano o escono dalle varie location, cenano nei ristoranti, fanno shopping nei negozietti o visitano le spiagge.

2. Machu Pichu

machupichu

Uno dei luoghi migliori da visitare a maggio è Machu Pichu, l’antico villaggio Inca sulle Ande peruviane. La stagione delle piogge avrà termine ad aprile e le folle estive, provenienti dall’emisfero settentrionale, non avranno iniziato ancora ad arrivare. Mentre il tempo a Machu Pichu può essere instabile in ogni stagione, i visitatori di maggio avranno buone probabilità di trovare un tempo decente. Tuttavia, poiché queste favolose rovine si trovano a 2500 metri sul livello del mare, i turisti dovranno essere pronti in ogni momento a far fronte ad eventuale nebbia e temperature più fredde.

1.Festival di Waisak a Borobodur

waisak

I monaci buddisti, indossando le loro tradizionali vesti arancioni, giungono da tutta l’Indonesia per celebrare il Waisak a Borobodur, un antico tempio, costruito a strati, di forma quadrata alla base e circolare sulla punta. Borobodur è il tempio buddista più ampio al mondo, mentre il Festival di Waisak è il giorno più sacro nel calendario buddista. Questa giornata celebra la nascita e la vita di Buddha Siddharta Gautama e si svolge ogni anno il quarto mese del calendario lunare cinese. La processione ha inizio dal tempio di Mendut e si snoda per Borobodur. Compongono la sfilata migliaia di monaci in canto e di carri di divinità buddiste.