Cercare funghi in Valsesia dove e quando

-
07/09/2015

Cercare funghi in Valsesia dove e quando

Cercare funghi in Valsesia dove e quando
Cercare funghi in Valsesia dove e quando

La stagione dei funghi a Valsesia è iniziata, vediamo come cercare funghi in Valsesia dove e quando. La Valsesia è una delle zone preferite dai cercatori di funghi, grazie ai suoi boschi pieni di faggi e di castagni.

Tra le zone migliori per la ricerca dei funghi troviamo Alagna, Boccioleto, Carcoforo e Rima San Giuseppe. Il regolamento per la raccolta dei funghi in Valsesia contiene delle novità. La prima di queste novità riguarda i giovani cercatori di funghi che se accompagnati da un maggiorenne con la tessera, non dovranno pagare la tessera annuale. L’autorizzazione è stata sostituita dalla semplice ricevuta di versamento rilasciata dalla banca o dall’Ente Parco dell’Alta Valsesia e non avrà più bisogno del bollo.  La ricevuta è personale e va esibita assieme ad un documento di identità valido.


Leggi anche: Quando cercare funghi porcini

Altre zone dove passeggiare per raccogliere i funghi porcini sono Pianalunga, Riva Valdobbia, Passo dei Salati e Gabiet. I minori di anni 14 potranno raccogliere i funghi gratuitamente, purché accompagnati da una persona munita del titolo per la raccolta. Oltre alla quota annuale, ci sono anche le tessere settimanali ed i giornalieri per i turisti.

Anche in Valsesia sono stata stabilite delle regole precise e assolutamente da rispettare per la raccolta dei funghi, come il divieto di utilizzare rastrelli e contenitori di plastica, oltre a quello di non distruggere i funghi velenosi o non commestibili.

La raccolta è vietata dal tramonto al calar del sole e nelle aree specificate e segnalate dalla Regione ed il massimo consentito di raccolta è di 3 chili al giorno a persona.