Come organizzare un viaggio in Antartide

-
25/05/2015

Il quesito: dovreste andare?

Come organizzare un viaggio in Antartide
Come organizzare un viaggio in Antartide

Ci sono diverse questioni riguardo i viaggi in Antartide che vanno considerate prima di iniziare a organizzare un viaggio:

Questioni sulla sicurezza

Come organizzare un viaggio in Antartide
Come organizzare un viaggio in Antartide

L’Antartide è un posto inospitale. Non ci sono -e non ci sono mai stati- abitanti permanenti umani nel continente. Le frequenti tempeste in terra e in mare e le temperature più fredde, l’aria più secca e i venti più forti del pianeta sono una minaccia costante anche per coloro che sanno quello che fanno.

Non c’è un governo in Antartide, nessuno con un’autorità unilaterale che controlli dove vanno le persone, cosa fanno… o che garantisca la loro sicurezza.


Leggi anche: Come organizzare un viaggio alle Hawaii

Nel novembre del 2007, la nave turistica M/S Explorer colpì un oggetto non identificato. Il doppio scafo di acciaio rinforzato si bucò e 20 ore dopo la nave era completamente affondata. Fortunatamente, tutti i 154 passeggeri e l’equipaggio furono salvati da navi vicine.

È il posto per turisti e avventurieri in erba? Stareste meglio se navigaste su Google Street View?

Questioni ambientali

Come organizzare un viaggio in Antartide
Come organizzare un viaggio in Antartide

La maggior parte dell’Antartide è ancora immacolato, inviolato dall’attività dell’uomo. Paradossalmente, questo rende l’ecosistema più vulnerabile al turbamento.

Secondo l’Associazione Internazionale dei Tour Operator dell’Antartide (IAATO), nel 2000/01, 12000 turisti hanno fatto un viaggio nel settimo continente. Durante la stagione estiva 2009/2010, quel numero è triplicato. Il triplo dei turisti significa il triplo di rifiuti, inquinamento e potenzialità di effetti disastrosi.

Anche se è inospitale per la vita umana, l’Antartide è la casa di centinaia di piante e specie animali, molti dei quali non si trovano da nessun’altra parte. Stiamo oltrepassando il limite reclamando il continente come nostro?

Questioni etiche/esistenziali

Come organizzare un viaggio in Antartide
Come organizzare un viaggio in Antartide

All’inizio del 2008, l’editore collaboratore di Matador Tim Patterson doveva prendere parte a un viaggio per giornalisti in Antartide. Rifiutò. Ecco la sua spiegazione:

La risposta ha a che fare con la differenza tra sogni e realtà. Andare in Antartide -gratis- significava decisamente “vivere il sogno” come scrittore di viaggi. Inoltre la nave era chiamata “The Antarctic Dream”.


Potrebbe interessarti: La vita in Antartide: VIDEO meraviglioso

Da qualche parte, in Patagonia, però, dove il divario tra il lussuoso mondo da sogno del turismo e il mondo reale di una terra ostile e battuta dal vento cresceva sempre di più man mano che si scendeva verso sud, ho deciso che vivere il sogno non era ciò che pensavo che fosse. Ho iniziato a vedere tutti quei paralleli -il mondo da sogno di internet, il mondo da sogno dell’ego, il mondo da sogno della pubblicità.

Meglio, ho pensato, vivere la vita, accettare il mondo reale -lavorare in una terra ricca e tiepida, accettare i posti con le loro condizioni piuttosto che lasciare tutto il mio lavoro e il fascino e l’accesso alla tecnologia per andare in un posto che, per sua natura, è totalmente inospitale per la vita umana.

Quindi sono andato verso nord e la mia carriera di scrittore di viaggi non è più stata la stessa.

1.Andare come turisti

Come organizzare un viaggio in Antartide
Come organizzare un viaggio in Antartide

Se, dopo aver soppesato le suddette questioni, decidete che per una visita in Antartide vale la pena accettare rischi personali e ambientali, potreste avere la possibilità di andare come turisti. Ci sono diversi metodi:

Crociere/Navi

Come organizzare un viaggio in Antartide
Come organizzare un viaggio in Antartide

Chi porta la maggior parte dei turisti in Antartide sono le navi. Molte sono grandi compagnie di crociera che navigano sull’Oceano Antartico e permettono ai suoi oltre mille passeggeri di vedere tempeste marine, isole brulle e -con un po’ di fortuna- una o due colonie di pinguini. Non attraccano.

(Nota: le norme che enteranno in vigore in agosto potrebbero tenere le navi lontane dalla zona).

Sono le navi più piccole (tra una dozzina e 500 passeggeri) che di solito offrono attività di terra e sul mare. I più comuni sono viaggi di tre ore sulla riva della Penisola Antartica e nelle isole intorno, fatto da Zodiac.

Si preferiscono le navi che portano meno di 100 passeggeri. Questo perché le linee guida di IAATO, che limitano gli arrivi a non più di 100 persone, in qualsiasi posto e in qualsiasi momento. Inoltre, le navi più piccole possono arrivare più vicine alla riva e e avere accesso alla terraferma, nonostante anche loro facciano un rapido giro.

Ricordate solo che non c’è niente di garantito. Come scopre Marie Javins in Bragging Rights, ogni volta che andate come parte di un gruppo, potreste finire con uno “stupore in scatola”.

E qualsiasi tipo di nave scegliate, aspettatevi di pagare. Un buon prezzo parte intorno ai 4000 euro e si dirige rapidamente a nord.

Trovare una crociera

Come organizzare un viaggio in Antartide
Come organizzare un viaggio in Antartide

assicuratevi che la vostra compagnia sia un membro IAATO. È il minimo che possiate fare per proteggere voi stessi e l’ambiente.

Oceanwide Expeditions, Journeys International, Adventure Life, Responsible Travel, e Quark Expeditions promuovono la “responsabilità ambientale”: numero limitato di passeggeri, durata tra 10 e 20 giorni e prezzi a partire da 5000 euro a persona, con escursioni, arrampicate, giri in kayak, e immersioni aggiuntivi disponibili.

Consigli per risparmiare

Come organizzare un viaggio in Antartide
Come organizzare un viaggio in Antartide

Fermatevi a Ushuaia, Argentina (porto di partenza della maggior parte delle navi), durante l’estate dell’emisfero australe. Le compagnie offrono spesso sconti last-minute -a volte al 50 percento- per riempire le cuccette non prenotate. Cercate le pubblicità negli hotel o contattate direttamente le compagnie.

Spedizioni personalizzate

Come organizzare un viaggio in Antartide
Come organizzare un viaggio in Antartide

Per aggiungere un elemento più cool, e sostanzialmente più soldi, molte compagnie organizzano edizioni speciali. Questo comporta spesso che le rotte vengano tracciate da veri esploratori dell’Antartide come Ernest Schackleton e Roald Amundsen.

Esempi di viaggi speciali sono la Schakelton Odyssey, offerta da Global Adrenaline -con la possibilità di ricreare la traversata di Schakelton della montagna sull’isola della Georgia del Sud- e una spedizione di 18 giorni al Polo Sud organizzata da Extreme Adventurers. Un posto su quest’ultima costa 57000 euro.

Visita dall’aereo

Come organizzare un viaggio in Antartide
Come organizzare un viaggio in Antartide

Questo potrebbe essere il modo più economico per vedere il ghiaccio. Una compagnia chiamata Antarctica Flights organizza tour per visite dall’alto che partono dall’Australia e vanno lungo una striscia stretta della costa Antartica. Ogni volo comprende la guida di “scienziati, glaciologi, esploratori, avventurieri o scalatori” per “migliorare” l’esperienza. I biglietti partono da 700 euro.

Altro

Come organizzare un viaggio in Antartide
Come organizzare un viaggio in Antartide

Se avete la vostra barca, non c’è nessuna legge che vi proibisca di navigare fin laggiù. Non faccio finta di sapere come darvi consigli su questo.

C’è la Maratona dei Ghiacci. I partecipanti vengono trasportati da Punta Arenas, Cile, all’Antartide interno. Se 42 chilometri a 80 gradi sotto zero non sono abbastanza intensi, c’è anche la 100 chilometri. L’iscrizione costa 9.900 euro.

2.Andare come lavoratori

Come organizzare un viaggio in Antartide
Come organizzare un viaggio in Antartide

Per coloro che pensano di doversi “guadagnare” l’Antartide, questa potrebbe essere una possibilità più allettante.

Ogni anno il U.S. Antarctica Program, attraverso la National Science Foundation, lavora con 3.000 persone in tutto il mondo. Sia scienziati, che effettuano progetti di ricerca specifici, che lavoratori generici, che aiutano la squadra di scienziati e contribuiscono alla manutenzione di McMurdo, la stazione Statunitense dell’Isola di Ross.

La responsabilità di formare delle squadre per questo tipo di lavori spetta, a turno, a Raytheon Polar Services. Sono gli unici ad accettare candidature. Potete dare un’occhiata alle posizioni aperte e candidarvi sul loro sito web oppure alle poche job fair per l’Antartide fatte negli Stati Uniti.

Al momento, la maggior parte delle opportunità riguardano l’ingegneria informatica e i servizi di assistenza sanitaria, con un’esperienza media richiesta di 2-4 anni.

Un esperto di destinazioni dell’Antartide di Matador ha lavorato per diversi mesi nella mensa del McMurdo. Il suo consiglio:

Il trucco è: PARTECIPARE A UNA DELLE JOB FAIRS

Se uno si candida soltanto online, la sua candidatura si perderà sicuramente nel caos. Ricevono MOLTISSIME candidature. Se volete un lavoro dovete mostrarvi di persona e impressionare. Dovete anche essere entusiasti per QUALSIASI lavoro… custode, lavapiatti, ecc… e sapere che lavorerete per molte ore molto molto duramente in cambio dell’opportunità di vivere sul ghiaccio.

I luoghi e le date delle job fair sono aggiornate periodicamente sul sito web. Credo che se ne organizzi una all’anno in un paio di posti (Denver, Seattle, Alaska l’ultima volta che ho controllato). Io, per esempio, ho dovuto prendere un aereo dalla Louisiana fino a Denver per la job fair a cui ho partecipato. Dovrete volerlo davvero molto! Se la prossima job fair non è stata ancora messa sul sito, potreste telefonare all’ufficio centrale di Denver per vedere se vi sanno dire le date proposte. 

Portate delle copie del vostro curriculum e delle lettere di raccomandazione alla. Siate pronti al colloquio. Se avrete un ulteriore colloquio e vi offriranno un lavoro, assicuratevi di aver fatto tutti i controlli: dentale, fisico ecc… se non avrete fatto tutto di vostra volontà, perderete l’occasione!

Andare come scienziato è molto più difficile, perché comprende l’assicurazione del NSF.

Anche i cittadini del Regno Unito hanno una possibilità di trovare lavoro in Antartide: il British Antarctic Survey, che crea le squadre per le stazione delle Falkland e della Georgia del Sud.

Per ulteriori informazioni sulle possibilità di lavorare in Antartide, controllate i siti web Jobs in Antarctica e Antarctic Employment. E il documentario di Werner Herzog Encounters at the End of the World.

3.Andare come giornalista/artista/studente

Come organizzare un viaggio in Antartide
Come organizzare un viaggio in Antartide

Gli scienziati, gli ingegneri e gli infermieri non sono gli unici professionisti invitati a portare i loro servizi in Antartide. Anche i laureati in materie umanistiche possono avere un biglietto.

Una possibilità è per i membri dei media, che arrivano per fare reportage per una o due settimane a fine gennaio/inizio febbraio ogni anno. Le candidature vengono fatte a ottobre. I giornalisti selezionati devono pagare il viaggio fino a Christchurch, NZ, ma da lì i costi sono coperti da NSF.

Alcuni consigli per candidarsi a questo programma competitivo:

I candidati devono presentare l’equivalente di due pagine stampate in cui descrivono dettagliatamente il piano da sviluppare una volta in Antartide… Le candidature mirate con relazioni che indicano una conoscenza solida del lavoro del programma statunitense in Antartide e i suoi obiettivi scientifici hanno più possibilità di essere scelte… Le candidature dovrebbero includere anche il genere di sbocco e di media (televisione, internet, stampa ecc.) in cui apparirà il reporter e il pubblico raggiunto attraverso il reportage.

NFS organizza anche il Antarctic Artists and Writers Program, pensato per “abilitare scritti e opere d’arte serie che esemplifichino l’eredità dell’Antartide dell’essere umano”. Se pensate di candidarvi, verificate la lista dei partecipanti delle scorse edizioni e i lavori creati come risultato del tempo passato in Antartide.

E infine, una manciata di studenti fortunati va a lavorare in Antartide attraverso il programma Research Experiences for Undergraduates del NSF. Ci sono molti campi per candidarsi, anche se non tutti comprendono il viaggio fino al continente.

L’Università di Canterbury ha un programma di studi antartici di certificazione post-laurea della durata di 14 giorni a Christcurch. Il corso include un’”uscita didattica” in Antartide. L’istruzione per studenti internazionali non è economica: 16.137 euro