Come spendere poco in vacanza nelle Isole Vergini

-
18/05/2015

Come spendere poco in vacanza nelle Isole Vergini

Isole Vergini
Isole Vergini

Il budget di viaggio è come un puzzle per me. Giro tutto il mondo tentando di mettere insieme i pezzi e sono stato capace di trasformare alcune delle destinazioni più costose nel mondo in destinazioni che rientrano in un budget economico, come l’Islanda, Giappone, Svezia e la Norvegia. Ho fallito solamente una volta, nelle Bermuda, un paese troppo di lusso per il mio potere economico.

Questo, fino a quando sono arrivato negli Stati Uniti e nelle Isole Vergini Britanniche, dove ancora una volta non sono riuscito nel mio scopo a causa degli alberghi per 45,00euro al giorno. Comunque, ci sono modi per rendere queste isole un po’ più convenienti, la mia visita mi ha insegnato che non potranno mai essere una destinazione che rientra nel mio budget perchè ci sono anche molte persone ricche, paradisi fiscali, e yacth e troppi viaggiatori di lusso.
Ma questo non significa che tutto è perduto. Ci sono alcuni modi per ridurre i costi ed evitare di spendere centinaia di euro al giorno come la maggior parte della gente. Seguendo poche linee guida, si ci può divertire spensieratamente sulle isole e ancora mantenere il proprio bilancio.


Leggi anche: Costo medio vacanza in Islanda

Quanto mi sono costate le isole?

Dopo aver trascorso 22 giorni in giro con la barca a vela, ho speso un totale di circa 2.000,00 euro, per una media di circa 90 euro al giorno e questo è molto. In realtà sono rimasto scioccato di aver speso tanto quando ho fatto i conti. Certo, ho fatto alcune pazzie, come alcuni alberghi e pasti troppo lussuosi inseriti nel mio itinerario, ma non me ne sono reso conto.

Ecco come si spende il denaro:

Attività:125,00 euro
Sistemazione: 650,00 euro
Bevande: 190,00 euro
Trasporti: 200,00 euro
Taxi: 230,00 euro
Cibo: 565,00 euro
Varie (visti, protezione solare): 55,00 euro

Perché ho speso così tanto?

Mentre ho avuto la fortuna di avere un alloggio gratuito in una barca, per il resto del viaggio la mancanza di alloggi economici ha davvero gravato sulle mie spese come il costo degli alberghi dove alcune notti ho pagato 55,00 euro. Poi, c’è stato un cambiamento dell’ultimo minuto nei miei piani: il volo per St. Thomas con tariffe non basse portandomi ad una spesa extra di 70,00 euro. E, mentre quasi sempre cucinavo, durante il Ringraziamento, ho consumato degli ottimi cibi e ho mangiato un sacco di pesce (tante aragoste!). Inoltre ho comprato troppe bevande per le persone del CouchSurfing e un drink tira l’altro…
Guardando i costi, so che avrei potuto fare di meglio, soprattutto con cibo e bevande.

Quindi, come fare questa vacanza in modo più economico?

Non è necessario spendere come me! Non dev’essere soltanto una vacanza di lusso ma ci vuole un po’ di pianificazione. Io ho speso 90 euro al giorno ed è stata una vacanza confortevole (da gustoso pesce e infinite ore felici, allo snorkeling, spiagge di sabbia bianca e la vela). Tuttavia, si potrebbe spendere meno e renderla più economica (circa 65-75 euro al giorno) se si impara dai miei errori.

Il più grande ostacolo da superare è l’alloggio. Ci sono pochi servizi per alloggiare in modo economico come couchsurf, campeggi ma ci sono alberghi che costano centinaia di euro a notte.

CouchSurf (scambio ospitalità)- È possibile trovare molti ospiti nelle isole USVI e un po’ meno nelle BVI a Tortola. Dato che la maggior parte dei padroni di casa tendono a lavorare sulle barche, i loro programmi sono irregolari e conviene informarsi con largo anticipo ma quando rispondono, quasi sempre dicono di sì.


Potrebbe interessarti: Costo vacanza Indonesia

Campeggio – Ci sono alcuni campeggi sulle isole che possono far risparmiare come Cinnamon Bay (San Giovanni), Di Ivan (Joost Van Dyke), Reggae Camping (Virgin Gorda), Anegada Beach Club (un albergo che permette di piantare la tenda). Costano una media di 55,00 euro a notte per una cabina o 25,00-35,00 euro se si vuole piantare la propria tenda.

Airbnb – Nelle isole USVI, si può alloggiare per mezzo dell’ Airbnb come un’alternativa al solito hotel. Le camere partono da circa 45 euro a notte e sono la scelta migliore. Se con Airbnb non trovate niente, Tripping.com è una buona alternativa per gli affitti di appartamenti. Non ci sono molti appartamenti in affitto nelle isole BVI però, quindi il campeggio o dormire su una barca è la scelta migliore.

Poiché l’alloggio è così costoso, non consiglierei di andare soli su queste isole. Se lo fai, le spese salgono alle stelle. E ‘molto meglio andare con un amico in modo da poter dividere i costi.

Ma c’è un lato positivo, tutti sulle isole sono cordiali e accoglienti. La gente del posto è ospitale e incredibile: vi invitano nelle loro case, vi danno contatti di amici su altre isole e vi fanno sentire parte della loro famiglia. Una notte, al Couchsurfing, chi ci ospitava era impegnato a lavorare e ha chiamato il suo amico Hamish per darci un passaggio per tornare a casa, alla fine ci siamo fermati per strada ed abbiamo cenato insieme. C’era anche Oggie, che ci ha offerto un posto sulla sua barca se avevamo bisogno di un posto per dormire; Kirby, che ci ha accompagnati in giro per un giorno e Dan che ci ha portato sulla sua barca a vela per una giornata.

Queste isole sono una piccola comunità e una volta che siete lì, fanno tutto quello che possono per mettersi in contatto i loro amici che sono sulle altre isole per trovarvi posti in cui stare. Sono rimasto impressionato e stupito di come sono accoglienti con gli sconosciuti.

Autostop – I prezzi dei taxi, regolamentati dal governo, sono esorbitanti (9,00-25,00 euro per corsa) . Se non si sta attenti, si può facilmente spendere dai 25,00 euro in su al giorno per spostarsi. Un’alternativa è quella dell’autostop. E ‘il mezzo di trasporto preferito per locali e turisti. Dal momento che i taxi e le auto sono costosi, molti locali condividono le macchine con l’autostop. Fai lo stesso. È sicuro e ti troverai in gruppo su un’auto!

Rent a Car( noleggio auto) -E’ difficile prendere un taxi sulle isole più grandi come Tortola o S. Tommaso anche nei luoghi più appartati. Su queste isole, è ‘meglio noleggiare una macchina, anche a 55,00-70,00 euro al giorno. Avrete maggiore flessibilità e se dividete i costi con gli amici, sarà più conveniente dei taxi. Io e il mio amico l’abbiamo capito alla fine del viaggio e ci siamo dimenati per non averci pensato prima!

Chiedere passaggi sulle barche a vela – La maggior parte delle aziende tour vi lascerà senza alcun costo aggiuntivo se l’isola dove volete scendere si trova nelle vicinanze. Si tratta di un traghetto gratuito!

Autostop su barche -Come andare da un’isola all’altra? Con l’autostop sulle barche si risparmiano un bel po’ di euro.

Prendere taxi collettivi – Le isole più grandi come San Tommaso, San Giovanni, Virgin Gorda, e Tortola, dispongono di servizi di taxi condivisi locali chiedendo solo 0,90-1,80 euro a tratta. Viaggiano tra le principali città e così si risparmia denaro.

Cucinare i pasti – Il miglior pasto che ho visto sulle isole era un piccolo panino che costa 7,00 euro. In generale, con 10,00 euro potrai mangiare pollo o pesce alla piastra o un hamburger. Mentre per la bistecca, il pesce o frutti di mare, si spende dai 20 euro in su. Anche la spesa tende ad essere abbastanza costosa, perché alcuni alimenti devono essere importati, ci sono alcuni prodotti a basso costo. La spesa per cinque giorni mi è costata 50,00 euro e includeva pasta, pollo, frutta e verdure, uova e pane.

Hit happy hour – Nei migliori happy hour le bevande costano 7,00 euro anche se il rum, qui, è esente dalle tasse. Gli speciali happy hour costano la metà.

Bancarelle – Le isole sono piene di bancarelle di cibo e piccoli ristoranti mom-and-pop sul ciglio della strada che si rivolgono alla gente del posto, non ai turisti. Queste bancarelle offrono bei pasti per circa 9,00 euro. Nella piazza principale di St. Thomas troverete un ragazzo che cucina del pollo delizioso!

Acquisto dell’ equipaggiamento per lo snorkeling – Affittare l’equipaggiamento per lo Snorkeling costa circa 9,00 euro al giorno. Conviene portare la propria attrezzatura (l’acquisto del cambio sulle isole vi costerà 45,00 euro!), puoi comunque praticare lo snorkeling in mare aperto.

Viaggiare nella bassa stagione. Da ottobre-novembre e maggio-giugno, i prezzi di hotel, attività e noleggio di barche sono del 50% in meno di quello che sono durante l’alta stagione. Si ottengono dei prezzi convenienti e si evita la folla.

Le Isole Vergini non saranno mai una destinazione da 45,00 euro al giorno, ma non devono rimanere solo la destinazione di crociere, viaggi di nozze e del ricco. Non sono stato in grado di mantenere il mio budget visto come ho voluto trascorrere la vacanza sulle isole, ma si potrebbe tirare avanti con 62,00-72,00 euro al giorno. Si può riuscire a vedere e fare tutte le stesse cose, come le persone che prenotano vacanze costose tramite Expedia e spendere centinaia di euro al giorno.