Cosa comprare in Marocco

-
08/06/2015

Cosa comprare in Marocco

cosa comprare in Marocco
Cosa comprare in Marocco

I ricordi di viaggio sono istantanee preziose per la nostra memoria, ecco cosa comprare in Marocco.
I mercati delle città, i suq, sono i luoghi dove è possibile acquistare il meglio dell’artigianato marocchino.

Tra gli oggetti di arredamento troviamo vasi, ciotole e zuppiere realizzati a mosaico in terracotta smaltata e ceramica come il tajine, il recipiente dalla forma a cupola in terracotta, utilizzato per cucinare l’omonimo piatto. Per la casa troviamo anche brocche, piatti, vassoi e teiere in argento, rame, ottone e alpacca finemente lavorate.

I gioielli sono in oro e argento e decorati  con pietre dure oltre a corallo, ambra e turchese. Irrinunciabili i tappeti tessuti a mano così come le famose maroquineries: borse, valige, accessori per scrivania, portafogli, cinture e calzature in cuoio e in pelle di capra. Se vogliamo acquistare invece un capo tradizionale, non possiamo rinunciare al classico cafetano.


Leggi anche: Quanto costa comprare casa in Marocco

Non mancano le spezie e gli oli essenziali racchiusi in elaborate bottiglie di vetro soffiato a mano.

Contrattare sul prezzo è parte integrante della vita in Marocco, ma se non vogliamo perdere tempo e mercanteggiare nella confusione dei mercati è possibile fare i nostri acquisti presso i magazzini statali, gli Ensembles Artisanaux, che vendono i prodotti dell’artigianato locale a prezzi fissi.

Se invece vogliamo immergerci completamente nello spirito del mercato possiamo affidarci ad un accompagnatore, che ci farà da guida all’interno del suq: in questo caso pagheremo una provvigione sul prezzo di vendita e, se sapremo essere bravi, potremo concludere la trattativa con soddisfazione di entrambe le parti e ottenere una riduzione fino al 50% sul prezzo iniziale.