Cosa vedere a Bruges: top 10

-
21/09/2016

Una delle città meglio conservate in Europa è Bruges (in olandese Brugge), un mix magico di architetture medievali, strade di ciottoli e piazze che sembrano cartoline, il tutto attraversato da ampi canali. Grazie alla sua collezione di musei impressionanti, birrerie storiche, cioccolatieri di fama mondiale e ristoranti deliziosi, non c’è da meravigliarsi che sia la destinazione più popolare in Belgio. Fare un giro lungo un canale in barca è un’attività imperdibile da fare nella “Venezia del Nord”. Sia che vogliate comprare il pizzo perfetto fatto a mano, sia che vogliate ammirare l’opera di un pittore fiammingo del XV secolo, le attrazioni di Bruges offriranno ad ogni viaggiatore delle esperienze memorabili.


Leggi anche: Cosa vedere in Belgio: top 10


10. Choco-Story

Come complemento ai tanti negozi di cioccolato a Bruges, il museo Choco-Story fornisce ai visitatori una vasta gamma di informazioni, incluso uno sguardo alla storia della trasformazione delle fave di cacao in coccola deliziosa. Le esposizioni di questa popolare attrazione a Bruges registrano la scoperta del cacao nelle Americhe ed esaminano il modo in cui questo nuovo prodotto ha guadagnato popolarità in Europa. È possibile anche assistere all’arte della lavorazione del cioccolato grazie a delle mostre dal vivo che offrono ai visitatori l’opportunità di provare i risultati sul posto. Il museo è adatto anche per le famiglie, poiché include una caccia al cioccolato per i bambini.

9. Groeningemuseum

Cosa vedere a Bruges: top 10

Gli amanti dell’arte troveranno un vero tesoro di capolavori fiamminghi al Museo Groeninge, tra cui i dipinti di Jan van Eyck, che ha trascorso i suoi ultimi anni in questa città. Con la sua attenzione ai dettagli e il suo alto livello di realismo, il suo dipinto La Madonna del canonico van der Paele è il contributo di questo grande artista verso lo sviluppo della pittura a olio. Tra le esposizioni ci sono anche altri artisti moderni del Belgio, in particolare Paul Delvaux con il “Serenity”. Gli altri pittori rappresentati in questo imperdibile museo includono Hieronymus Bosch, Hugo Van Der Goes e Hans Memling.


Leggi anche: Cosa vedere a Mykonos: top 10

8. Minnewater

I canali di Bruges sono conosciuti per il loro flusso delicato, e non c’è luogo migliore per godere della bellezza della città riflessa sulle acque tranquille della riva del Minnerwater, un ampio canale conosciuto come il Lago dell’Amore. Questo nomignolo deriva dalla storia di una ragazza di nome Minna che morì tra le braccia del suo amato Stromberg, nel tentativo di scappare da un matrimonio combinato. La leggenda locale dice che gli amanti che attraversano il ponte del lago proveranno l’amore eterno. Una volta era un molo in cui venivano ormeggiate navi e chiatte; ora questo lago rettangolare fa parte del Parco di Minnerwater, uno spazio verde pubblico che comprende anche i resti delle rovine del castello.

7. Chiesa di Nostra Signora

La struttura più alta di Bruges, nonché una di quelle che hanno più impatto visivo, la Chiesa di Nostra Signora è un edificio medievale con una guglia centrale fatta in mattoni che sovrasta la città. La Onze Lieve Vrouwekerk è più conosciuta per la Madonna col Bambino, una statua in marmo bianco, l’unica opera di Michelangelo a lasciare l’Italia durante la sua vita. L’impressionante scultura si trova su una pala d’altare nella navata sud della cappella. L’abside della chiesa è l’ultima dimora di Carlo I di Borgogna e Maria di Borgogna. Effigi in bronzo dell’ultimo Valois duca di Borgogna e di sua figlia adornano le tombe in marmo.

Cosa vedere a Bruges: top 10

6. Beghinaggio di Bruges

Fondato nel 1245, il Beghinaggio di Bruges, comunemente chiamato Begijnhof, è l’ultimo beghinaggio superstite a Bruges. Anche se il tranquillo complesso non è più la sede delle beguine, rimane come promemoria delle donne religiose che una volta lo abitavano senza aver preso i voti. Oggi, è un convento benedettino in cui i visitatori possono vagare tra le bianche strutture, il centrale spazio verde e la chiesa del XIII secolo. Un piccolo museo offre uno scorcio di com’era la vita per le donne che si ritiravano dal mondo e facevano del beghinaggio la loro casa.


Potrebbe interessarti: Cosa vedere a Salisburgo, top 10

5. De Halve Maan Brewery

Una visita di 45 minuti al museo De Halve Maan Brewery offre ai visitatori uno sguardo dall’interno delle tecniche di produzione della birra che hanno reso il Belgio uno dei migliori paesi al mondo a produrre birra. Tra le 180 fabbriche di birra della nazione, questa è una delle più antiche. Si tratta di una azienda familiare che va avanti da sei generazioni a partire dal 1856. Il biglietto d’entrata comprende o una bottiglia di birra bionda Brugse Zot o di Straffe Hendrik ad alto contenuto alcolico. I visitatori possono assaggiare le altre varietà al bar o al ristorante della birreria.

4. Basilica del Santo Sangue

Cosa vedere a Bruges: top 10

Il principale dipinto del XII secolo che si trova nella Heilig-Bloedbasiliek in Burg Square è un frammento di tessuto che si pensa sia macchiato del sangue di Cristo. La leggenda narra che la reliquia fu ottenuta durante la seconda crociata a Gerusalemme. Racchiusa in un flaconcino di cristallo che si trova all’interno di un cilindro ornato d’oro, viene messa in mostra ogni venerdì in un tabernacolo d’argento nella cappella ristrutturata che si trova al piano superiore, ornata di murali e vetrate. Grazie al suo design sobrio e all’atmosfera tranquilla, la cappella inferiore, ben preservata, è un bell’esempio di architettura romanica.

3. Beffroi

Questo campanile medievale risale al 1240 e fu costruito quando Bruges giocava un ruolo importante nel settore delle stoffe. Fu ricostruito dopo essere stato distrutto da un incendio 40 anni dopo, ma è stato oggetto di altri incendi nei secoli a seguire. Ancora oggi, le campane ancora suonano. Salire i 366 scalini che portano al campanile, premia i visitatori con una vista panoramica della città.

2. Mercato di Bruges

Sono poche le piazze europee che vantano un numero così alto di caffetterie, negozi e tesori architettonici come la piazza principale di Bruges. Dal 958, questa piazza di grandissime dimensioni è il principale mercato della città, nonché il centro amministrativo. Mentre la maggior parte delle strutture sono datate al XIX secolo, il campanile del XIII secolo – conosciuto come Beffroi – scandisce le ore. Molti degli edifici dai tetti spioventi che fiancheggiano i lati nord e ovest della piazza sono ricostruzioni delle corporazioni tradizionali. Nella piazza è possibile fare un giro di mezz’ora sulle carrozze trainate dai cavalli.

Cosa vedere a Bruges: top 10

1. Canali di Bruges

Per via dei suoi canali, Bruges viene spesso definita la Venezia del Nord. Nel medioevo, il fiume “Reie” fu trasformato in un canale che permetteva ai commercianti di portare i loro prodotti verso le Water Halls del mercato. Al giorno d’oggi, un giro in barca su questi famosi canali vi permetterà di godere di una bella panoramica dei luoghi più belli di Bruges. Tra tutti i canali, il Groenerei (letteralmente “canale verde”) è il più romantico. Si può ammirare meglio da Peerdebrug (Horse Bridge): guardando verso Meebrug, il canale è fiancheggiato da alberi e rampicanti, eleganti palazzi del XVII secolo e ospizi, ed è sormontato dalla torre della cattedrale.