Cosa vedere in Croazia: la top 8

Noemi Iovino
  • Dott. in Scienze della Comunicazione

La Croazia è una delle mete più ambite dagli italiani, per via del mare cristallino, delle isole incontaminate, dei parchi naturali e dei numerosi luoghi culturali, alcuni dei quali annoverati dall'UNESCO tra i Patrimoni dell'Umanità. Ma quali sono le attrazioni imperdibili della terra croata? In questo articolo scoprirete le spiagge croate migliori, le isole più belle e le cittadine che non potete lasciarvi sfuggire!

Cosa vedere in Croazia: la top 8

Nella parte nord-occidentale della penisola Balcanica, affacciata sull’Adriatico, c’è una delle mete più ambite dagli italiani: la Croazia. Sebbene costituiscano, già da soli, due ottimi motivi per visitarla, il mare splendido e la vicinanza all’Italia sono solo alcune delle ragioni per cui vale la pena progettare una vacanza in questa meravigliosa terra dell’Europa meridionale.

I paesaggi sono davvero mozzafiato e spaziano dalle isole e isolotti (più di 1200!) ai parchi nazionali con cascate stupefacenti e laghi cristallini. Le spiagge, poi, rappresentano una delle principali attrazioni croate. Tra queste, c’è la suggestiva spiaggia di Zlatni Rat, nell’isola di Brac: un lembo di terra a forma di corno che si spinge nel mare dall’azzurro accecante: un paradiso in terra! E, per non farci mancare nulla, la Croazia ha la sua buona dose di cultura, che si respira a pieno nei piccoli borghi, nelle città storiche, nell’architettura medievale e nelle rovine romane.


Leggi anche: Le 6 spiagge più belle della Croazia

Insomma, l’elenco delle motivi per cui amare la Croazia è abbastanza lungo. E tra le varie voci, figura sicuramente la vivace movida (sono tanti i locali che propongono party sulla spiaggia), la buona cucina a base di pesce e i costi assolutamente accessibili.

Croazia, 8 luoghi imperdibili

Organizzare un soggiorno in terra croata, lo abbiamo detto, è assolutamente vantaggioso. Ma cosa vale davvero la pena visitare? Quali sono le risorse più suggestive, uniche ed imperdibili di questo bellissimo Paese? Noi abbiamo stilato per voi una lista delle 8 attrazioni che, secondo noi, non dovete lasciarvi sfuggire per niente al mondo.

1. Zagabria, la capitale croata tra arte e natura

Capitale della Croazia

Per cominciare il nostro tour tra le attrazioni più belle della Croazia, non potevamo non scegliere la capitale: Zagabria! Appena giunti in città, capirete che si tratta di un pozzo d’arte. I musei sono infatti tantissimi: dal Museo Etnografico (che vi illustrerà le tappe più salienti della storia croata), al Museo di Arte Contemporanea e al caratteristico Museo dei cuori infranti. Quest’ultimo è un luogo davvero unico, nel quale sono conservati oggetti un tempo appartenuti a coppie che sono ormai…scoppiate!

Anche i paesaggi hanno il loro perché. Se volete rilassarvi circondati dalla natura, senza rinunciare allo sport e al divertimento notturno, vi consigliamo di raggiungere il bellissimo Lago Jarun. Anche i parchi non sono da meno: il più grande, il Parco Maksimir, coniuga l’eleganza dei giardini alla bellezza incontaminata dei boschi. Un’altra soluzione per un incontro ravvicinato con natura è senz’altro il Giardino botanico, aperto nella stagione estiva.


Potrebbe interessarti: Cosa fare e vedere a Vienna: la top 10

Tra i luoghi più suggestivi della capitale croata, citiamo il Tunnel Grič (un tunnel di 350 m utilizzato come rifugio antiaereo durante il secondo conflitto mondiale), il mercato di Dolac (pullulante luogo di scambi, il più celebre della città), il Backo Mini Express (un negozio di modellini di treni) e la Chiesa di San Marco, con un bellissimo tetto colorato con due grandi stemmi.

Tra i prodotti tipici troverete l’agrebacki odrezak, una scaloppina di vitello ripiena di prosciutto e formaggio e l’agnello arrostito, che porta il nome di Janjetina. 

2. Plitvice National Park, l’Eden della Croazia

Cascata al Parco Nazionale dei laghi di Plitvice

Se vi recate in Croazia, non potete perdervi il Parco Nazionale dei Laghi di Plitvice, inserito dall’UNESCO tra i Patrimoni dell’Umanità. Si tratta di un’area protetta, grande più di 30.000 ettari, che ospita al suo interno 16 laghi (sia superiori che inferiori, collegati tra loro anche da canali sotterranei), magnifiche cascate e una fitta foresta abitata da diversi esemplari di fauna locale.

Se volete dedicarvi al trekking oppure semplicemente rilassarvi tra la natura verdeggiante e l’acqua limpida, il Parco Nazionale – a pochi chilometri dal confine con la Bosnia ed Erzegovina – è esattamente quello che fa per voi. La zona può essere visitata seguendo diversi sentieri di varia lunghezza, indicati con le lettere dell’alfabeto: una volta scelto il vostro itinerario, potrete decidere se spostarvi in bicicletta, a piedi, con i traghetti o addirittura con un trenino panoramico. Se vi spaventa la mole di laghetti e cascatelle che dovrete visitare e il livello di difficoltà dei diversi percorsi, sappiate che la vostra visita sarà dotata di tutti i comfort possibili, poiché il Parco è dotato di bar, locali e zone pic-nic dove riposarsi.

Non dimenticate di ammirare la Grande Cascata, la grotta dei pipistrelli e, ovviamente, i diversi punti panoramici da cui scattare delle bellissime fotografie. Il paesaggio in cui vi immergerete vi ripagherà della fatica: non a caso, il parco è tra i più belli d’Europa!

3. Istria, uno scrigno di tesori

Paesaggio di Istria

Istria, un tempo italiana, è uno scrigno di tesori da scoprire a poco a poco. Rovigno, con la sua Cattedrale di Santa Eufemia che si scorge fin da lontano, ha tutto il fascino di una piccola cittadina affacciata sul mare, con vicoletti e scorci suggestivi. Parenzo, dal canto suo, colpisce per le sue bellissime spiagge (che richiamano flotte di turisti) e per la Basilica Eufrasiana, Patrimonio Mondiale dell’Umanità. Se invece vi affascinano le strutture medievali, con tanto di mura, porte e torre merlata, dovrete sicuramente visitare Motovun, che vi accoglierà con l’atmosfera tipica dei borghi fortificati.

Vi piacciono le isole deserte? Anche in questo caso Istria saprà accontentarvi. Proprio qui si trovano infatti le isole Brioni, di cui Veliki Brijuni risulta l’unica abitata. Nel Parco Nazionale Marino delle isole Brioni troverete una natura incontaminata e antichi resti di ville e castelli che vi lasceranno senza parole. Se non potete fare a meno di ammirare lo spettacolo naturale della Croazia, non perdetevi il Canale di Lemme e il Fiordo di Fianona, a cui potrete accedere con minicrociere. Abbazia, invece, è particolarmente indicata per chi ama il divertimento notturno, mentre Valle è più silenziosa e tranquilla. E ancora: Dignano d’Istria, che vi colpirà per i suoi murales colorati…insomma, la zona è tutta da visitare e cela un tesoro dietro l’altro!

4. Zara, tracce di un passato ricco di storia

Zadar, in Croazia

Anch’essa un tempo italiana, Zara è una bellissima città affacciata sul mar Adriatico, che merita di essere visitata per via del mare splendido e delle sue bellezze architettoniche. Proprio qui troverete infatti le tracce delle antiche dominazioni: dalle rovine romane, alle chiese medievali (come la Chiesa di San Donato, con un campanile visitabile), fino ad arrivare ai resti del dominio veneziano e agli edifici più recenti.

Tra gli edifici degni di visita, troviamo la Cattedrale di Santa Anastasia, il museo Etnografico, il Museo del vetro e l’antico Foro Romano, con i templi di Giove e Minerva. Bellissime anche le mura di cinta (in parte romane e in parte costruite dai veneziani), che si possono ammirare nel centro storico, conosciuto anche come Zara vecchia e accessibile tramite delle porte.

Nella parte più vicina al mare, invece, troverete un elemento a dir poco sorprendente: l’organo marino realizzato dall’architetto Nikola Basic, che emette la sua dolce musica grazie al movimento delle onde del mare. Un’altra architettura che merita di essere ammirata è il Saluto al Sole: un’installazione con un grandissimo cerchio che, grazie ai pannelli fotovoltaici, assorbe la luce del sole per poi illuminarsi durante la notte.

Per finire, i turisti si recano a Zara anche per le sue spiagge fantastiche: la spiaggia di Zaton, di Borik, di Mala Sabusa sono solo alcuni esempi, adatti a diversi gusti ed esigenze. Anche le isole Kornati sono senza dubbio un’attrazione di Zara: sono più di 150 e completamente disabitate!

5. Sebenico, il gioiellino della Dalmazia

Sibenik

Sebenico, in croato Sibenik, ha – come Zara – una splendida città vecchia, che cela le tracce delle dominazioni di popoli diversi. Se vi recate a Piazza della Repubblica Croata, troverete facilmente la Cattedrale di San Giacomo, un bellissimo edificio in pietra bianca e in stile gotico rinascimentale, annoverato dall’UNESCO tra i Patrimoni dell’Umanità. Se fate ben attenzione, troverete alcune teste scolpite lungo le pareti esterne! Da visitare anche il Convento di San Lorenzo, con un curatissimo giardino ricco di piante profumate.

Se volete ammirare Sebenico dall’alto, vi consigliamo di recarvi alla fortezza di San Michele, importante baluardo della città, che oggi ospita un teatro all’aperto e un museo sulla storia locale. Se invece non potrete fare a meno del mare, un’ottima spiaggia è quella di Banj Beach, che ha un punto panoramico davvero imperdibile. Potrete arrivarci passeggiando lungo il canale di Sant’Antonio, con un percorso pedonale costellato qua e là da servizi e punti ristoro.

6. Spalato, tra cultura e divertimento

Split, Croazia

Tra i luoghi maggiormente presi di mira in Croazia, figura certamente Spalato, molto vicina all’Italia e ricca di opportunità per divertirsi o rilassarsi in spiaggia. Spalato è la più grande città croata affacciata sul Mar Adriatico e, come altre città della Croazia, vanta tracce degli antichi Romani. L’edificio romano per eccellenza è il palazzo di Diocleziano, di cui sono visitabili i sotterranei. Si tratta di un edificio rettangolare con quattro torri agli angoli, scelta dal famoso imperatore come residenza per gli ultimi anni della sua vita. E le curiosità non finiscono qui: questo palazzo fu infatti scelto come set per alcune scene di Game of Thrones. Nei suoi dintorni potrete anche visitare il tempio di Giove e diverse abitazioni romane.

Se volete godere di una bella veduta sulla città, potrete raggiungere la terrazza dei giardini Marjan o, in alternativa, salire fin sopra il campanile della Cattedrale di San Doimo. Inoltre, c’è un’ampia scelta tra i musei: potrete visitare quello della città di Spalato (che vi racconta le sue evoluzioni storiche), il Museo archeologico (con i suoi reperti databili a diversi periodi storici), il Museo etnografico, il museo marittimo e lo Split Live Museum, che vi illustra la quotidianità degli antichi romani a Spalato.

Anche il mare non delude: la spiaggia più famosa è quella di Bacvice, attrezzata con ogni servizio e perfetta per i bagni, per via delle sue acque calde e tranquille. Se invece preferite le zone di montagna potrete fare trekking sui Monti Kozjak, che vi danno anche la possibilità di provare il brivido dei voli dell’angelo e del ponte tibetano: tutte esperienze da non perdere!

7. Hvar, il paradiso in un’isola

Isola di Hvar, Croazia

Il motivo per il quale vi incuriosisce la Croazia è il suo mare cristallino? Allora dovete assolutamente raggiungere l‘isola di Hvar, nella Dalmazia centrale. Qui troverete certamente spiagge da sogno e calette incontaminate, ma anche terre coltivate, zone montuose (per via della catena Sveti Nikola, che la attraversa) e piccoli borghi: insomma, è adatta a tutti i gusti!

Nella città di Hvar potrete visitare la Cattedrale gotico-rinascimentale di Santo Stefano e l’Arsenale, un tempo zona di riparo per le navi di Venezia. Qui vicino, inoltre, c’è il primo teatro popolare edificato in Europa. Tra le cittadine dell’isola, invece, spiccano Brusje (con bellissimi campi di lavanda, della quale potrete acquistare i suoi semi), Gelsa (meta prediletta per le sue spiagge) e Stari Grad, con i suoi vicoletti suggestivi. Il punto panoramico migliore, invece, è offerto da una fortezza, la Fortica Spanjola, fatta edificare dai Veneziani.

Tra le spiagge più belle, raggiungibili con i traghetti che partono dal porto di Hvar, c’è Jerolim, Palmisana e Dubovica (quest’ultima raggiungibile direttamente dalla città vecchia di Hvar). Un’altra caratteristica di Hvar è la sua movida frenetica, con discoteche e feste sulle spiaggia fino a notte fonda.

8. Dubrovnik, meta ambita dai turisti

Porto di Dubrovnik, in Croazia

Concludiamo questo viaggio tra i luoghi più belli della Croazia con Dubrovnik, anch’essa scelta come set per il Trono di spade. Amata da moltissimi turisti, questa città riesce ad accontentare chiunque per via delle bellezza del centro storico, il mare limpidissimo e le numerose opportunità di divertimento. La parte più antica di Dubrovnik, caratterizzata dal colore bianco della pietra, è accessibile tramite la Porta Pile e cela al suo interno moltissimi monumenti.

Uno tra questi è la Cattedrale dell’Assunzione di Maria, contenente le spoglie di San Biagio e bellissime opere d’arte. Proprio a San Biagio, patrono della città, è dedicata l’omonima chiesa, decorata con meravigliose statue di angeli. Un’altra attrazione che catturerà sicuramente la vostra attenzione è l’enorme Fontana di Onofrio, costruita dal napoletano Onofrio della Cava.

Altri edifici importanti di Dubrovnik si trovano attorno a Piazza della Loggia, alla quale ci si arriva percorrendo lo Stradun, che attraversa tutto il centro storico. Proprio in questa piazza, riconoscibile per via della Torre dell’Orologio, si ritrovano cittadini e turisti. Merita una visita anche il porto, da cui potrete prendere uno dei traghetti per visitare le isole circostanti, e la Fortezza di San Giovanni, nella parte sud delle mura (che sono percorribili e vi regaleranno vedute mozzafiato). All’interno del Forte troverete anche l’Acquario cittadino e il Museo Marittimo.

Per finire c’è il Convento dei Frati Minori, con un bellissimo chiostro; la funivia che raggiunge il Monte Srd e che vi permette di osservare la città dall’alto; la spiaggia Banje Beach ed alcune isole vicine come le Isole Elafiti e l’Isola di Lokrum. Se volete visitare Dubrovnik dedicatele molto tempo, perché è ricchissima di risorse!