Da dove partire per New York

-
11/02/2015
Da dove partire per New York
Da dove partire per New York

New York, la città più popolosa degli Stati Uniti, nonché grande polo culturale; ma come è possibile raggiungerla partendo dall’Italia?

Per prima cosa quando si organizza questo viaggio bisogna assicurarsi di avere i documenti necessari per entrare negli Stati Uniti (passaporto ed Esta per soggiorni fino a tre mesi, altrimenti c’è bisogno del visto), successivamente si può passare alla fase più difficile: la scelta dell’aeroporto di partenza.

In questo momento bisogna tener presente almeno un paio di cose: per primo che i voli diretti costano parecchie centinaia di euro in più rispetto a voli con scalo, in secondo il luogo di arrivo in quanto New York dispone di ben 3 aeroporti, il JFK, Newark e LaGuardia.

Per chiunque decidesse di puntare al risparmio e alla comodità per giungere in aerostazione, si può partire con voli delle principali compagnie da qualsiasi scalo italiano, facendo tappa nei loro principali hub:


Leggi anche: Dove mangiare i migliori hamburger di New York

con Lufthansa con scalo a Francoforte

con KLM con scalo ad Amsterdam

con Air France con scalo a Parigi

con British con scalo a Londra

e così via a seconda della linea aerea scelta (tra le quali ancora Swiss, Austrian, Iberia, AirEuropa)

per tutti quelli che invece puntassero a meno cambi dall’Italia è possibile raggiungere New York con voli diretti dai principali scali italiani:

da Milano con Emirates, Delta, US Airways, American, con le quali si può giungere al JFK, oppure con la United giungendo così a Newark.

da Roma con Alitalia o Delta con i quali si raggiunge il JFK.

Qualunque sia il punto di partenza che scegliate, la cosa più importante sarà il punto d’arrivo: la Grande Mela, una città che agli occhi del mondo si presenta come un insieme di persone di varie culture ed estrazioni sociali e che allo stesso tempo è simbolo e punto d’ingresso verso un mondo ricco di opportunità.