Dove dormire fuori Venezia durante il carnevale

-
10/02/2015

Dove dormire fuori Venezia durante il carnevale

Dove dormire fuori Venezia durante il carnevale
Dove dormire fuori Venezia durante il carnevale

Venezia è la terza città più visitata d’Italia dopo Roma e Firenze, ma è la più famosa per il suo carnevale che è uno dei più antichi al mondo.
Questo evento folcloristico, che inizia il 13° giorno di quaresima e termina il giorno precedente il mercoledì delle ceneri, attira un grande flusso di turisti nella città, complicando così gli spostamenti.
Per chiunque decidesse di visitare questa stupenda città nel periodo del carnevale e la volesse raggiungere direttamente in macchina ricordiamo che i parcheggi sono piuttosto cari ( quello più conveniente è forse quello del Tronchetto) oltre che i prezzi sono un po più altri rispetto ad altri periodi.

Per chi, invece, non volesse fermarsi nel centro storico per varie ragioni ( prezzi, confusione od altro) vi sono moltissime altre valide soluzioni per poter comunque godersi il carnevale:


Leggi anche: Come tenere a bada la fame fuori pasto

Pernottare in terraferma in luoghi come Mestre o Marghera, ricchi di hotel e B&B, dai quali si può comodamente raggiungere la città lagunare tramite le frequenti corse degli autobus o tramite il treno.

Spostarsi un po verso la provincia, in paesi come Noale o Dolo, dai quali si può arrivare a Venezia attraverso l’utilizzo del treno.

Mogliano Veneto, che nonostante risulti sotto la provincia di Treviso è ben più vicina a Mestre e quindi alla terraferma veneziana; anche da qui si può raggiungere Venezia utilizzando i mezzi come gli autobus o il treno.

Padova, una città che dista poco più di una ventina di chilometri da Venezia, da cui si può raggiungere la città lagunare comodamente col treno; lasciando la macchina nel parcheggio dell’hotel. In questo caso si può unire la possibilità di visitare un altro luogo oltre che partecipare al carnevale.

Treviso, una piccola città racchiusa nelle sue mura medievali e che dista una trentina di chilometri da Venezia, per la quale vale lo stesso discorso di Padova.

Con tutte queste opportunità non vi sono più scuse per non poter partecipare a questo stupendo evento in cui maschere di straordinaria bellezza danno spettacolo tra calli e campielli.
Un’ultima cosa, se andrete a Venezia durante questo periodo non dimenticate di mangiare le “fritoe”, le frittelle veneziane, di cui ne potrete trovare numerose varianti, ma che vengono fatte solo in occasione del carnevale.